mercoledì , 13 dicembre 2017
Le news di Asterischi

Vincitori Concorso Letterario: “Racconta questa Terra”

Vincitori Concorso Letterario: “Racconta questa Terra”

PRIMO CLASSIFICATO

Orologio di Fabio Nieddu

Dopo un lungo volo Conrad cadde, solo. L’orologio era l’unica cosa che batteva, le lancette danzavano impazzite in senso antiorario e della piccola Steph ancora nessuna traccia. Una bambina in bicicletta passò qualche minuto dopo, e fissava quell’uomo goffo che riempiva il prato. Finché disse a voce bassa: ”Ehi, stai ascoltando la terra?”. Non rispose, l’orologio era l’unica cosa che batteva.

Motivazione della giuria:  Un’umanità da fine Impero. Significativa la chiusura, dove l’innocente evocazione ambientalista viene divorata dal battito artificiale del Tempo.

SECONDO CLASSIFICATO

Senza occhiali di Prisca Amaro

Aveva preferito appiattirsi contro il giardino del condominio in cui aveva abitato negli ultimi quindici anni, piuttosto che scegliere l’asfalto della strada principale. Semplicemente si era tolto gli occhiali, e tutto gli era parso più chiaro: era come tornare bambino, saltare da un muretto o dall’alto di un albero non faceva alcuna differenza. Il prato avrebbe attutito ogni
caduta, e ogni colpa.

Motivazione della giuria:  Non c’è verità nella giungla d’asfalto. Il cambio di dimensione senza lenti, come un filtro che viene estirpato, svela il mascheramento. Insopportabile.

TERZO CLASSIFICATO

Home di Claudia Distefano

“Mia adorata patria!” singhiozzava Arnolfo, piangente di felicità. Era tornato a casa e baciava affettuosamente l’erba sintetica di quel prato finto. Gli spigoli dei tetti, le linee dei balconi, di tutto aveva avuto nostalgia durante il suo soggiorno in luoghi freddi. (Se si cresce fra il metallo, si finisce per pensare che “casa” sia questo?)

Motivazione della giuria: Uno strano accostamento tra la “vecchia patria”, come traslazione della propria anima antica, del proprio retaggio, e una realtà multiforme, scolpita nel metallo. Una convivenza possibile.

Informazioni su asterischi

asterischi

13 commenti

  1. bello il racconto primo classificato. semplice ma evocativo.
    gli altri due sinceramente non li ho trovati particolarmente interessanti.

  2. asterischi

    Grazie per il tuo parere. Tuttavia bisogna anche considerare che i pareri della giuria seguono dei parametri complessivi nella valutazione, tra cui, inevitabilmente, rientra anche una forma di apprezzamento soggettivo.

  3. e´vero. sono pienamente d’accordo. si tratta pur sempre di valutazioni soggettive, per quanto elaborate da una giuria esperta e competente. i concorsi letterari sono sempre stati cosi. basti pensare al premio strega, che ogni anno premia libri indubbiamente belli, anche se non necessariamente capolavori. sto un po’ divagando. tornando al concorso, anche il mio infatti e´un parere personale, nulla di piu´. diciamo che ho trovato molto piu`godibili e originali i racconti vincitori del concorso precedente, quello dei freak. mi erano piaciuti molto e avevano degli stili differenti, anche per quanto riguarda l’impatto visivo delle parole, oltre che quello narrativo.

  4. Non avendo letto tutti gli altri dico l’orologio e’ giusto che si sia piazzato PRIMO
    Gli altri due non mi hanno emozionato, non hanno evocato nulla.
    Se posso anche abbastanza prevedibili.
    La bimba l’ingenuità e la voglia di crescere.
    La visione dell’orologio in quanto battitore del tempo.
    L’idea di ” stai ascoldao la terra?” secondo il mio parere e’ genile.
    sartisa

  5. gentile redazione, mi permetto di suggerirvi un’idea:
    perche` non pubblicare gli altri racconti? perlomeno uno per autore. ormai il concorso e`terminato, i vincitori sono stati decretati, si tratterebbe solo di vedere la creativita’ degli altri, visto che non sono il solo a pensare che, eccezione fatta forse per il primo classificato, non ci sia stata una ondata di emozioni travolgente con gli altri due. come avete scritto voi nell’e-mail, la qualita`delle opere e`stata molto alta, quindi credo che i lettori apprezzerebbero.
    ve la butto cosi come idea, non so se gia´ sia stata proposta.
    grazie e buon lavoro!

  6. asterischi

    Caro Antonio,
    pubblicare gli altri racconti farebbe perdere senso alla scelta della giuria. Accettiamo qualsiasi forma di critica alle nostre graduatorie, che chiaramente non possono soddisfare tutti (i concorsi narrativi da sempre racchiudono polemiche e dispute veementi), ma restiamo saldamente convinti che le opere scelte e pubblicate erano le migliori tra quelle presentate. Il resto dei racconti, pertanto, non sarà pubblicato. Ci spiace tanto.

  7. E’ stato un piacere partecipare, mi rifarò alla prossima! :)

  8. asterischi

    Ti aspettiamo. Grazie di tutto.

  9. E’ emozionante… è veramente emozionante poter leggere tre racconti sotto una propria fotografia. Una fotografia -un autoscatto- che da parte mia è stata pensata durante la settimana prima di recarmi a Berlino, non conoscendo ancora la zona.
    Grazie “asterischi.it” per questa splendida idea!
    Grazie a chi ha partecipato e complimenti ai tre vincitori.
    Lorenzo

  10. asterischi

    Grazie Lorenzo, siamo davvero felici del tuo lavoro e delle tue parole.

  11. Claudia Distefano

    Certo, penso sia un’esperienza molto interessante per chi ha scattato la fotografia!
    Grazie di cuore,
    Claudia Distefano

  12. Debora Borgognoni

    Buongiorno, ho scoperto stamattina che avete pubblicato i nomi dei vincitori del concorso letterario. Vorrei sapere se avete mandato una mail a tutti i partecipanti al concorso, come nelle edizioni precedenti, perché in questo caso io non l’ho ricevuta. Grazie e ancora complimenti per le iniziative.

  13. asterischi

    Cara Debora, come ogni edizione abbiamo inviato la mail con l’annuncio dei risultati e relativo link a tutti i partecipanti. Mi spiace che tu non l’abbia ricevuta. Deve esserci stato qualche problema e ce ne scusiamo.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com