giovedì , 19 ottobre 2017
Le news di Asterischi

Vincitori Concorso Letterario: “Racconta il Freak”

Vincitori Concorso Letterario : “Racconta il Freak”

 

PRIMO CLASSIFICATO

Era matto di Carmen De Sario

Era solito scrutare il cielo, oltre quel balcone di pietra grigia e vissuta. «C’è un sole malato» mi disse un giorno «non voglio guardare». Affacciandomi su quelle strade ombrate capii: le nuvole coprivano il sereno, così come i pensieri strani e assillanti, che il medico di quel centro aveva chiamato “malattia”, gli avevano coperto da anni le smorfie del sorriso, tra curve e rettilinei del volto.

Motivazione della giuria:  Per l’accurato senso della parola e il suggerimento della visione con sguardo “altro”.

SECONDO CLASSIFICATO

Guardami di Federico Falcone

Che ci fai qui? Esci subito!

Il nonno non mi guarda.

Che gli hai fatto? Dammi quei pennarelli.

Perché non mi guarda più?

Usciamo, che adesso devono vestirlo.

Perché?

Un viaggio.

Dove?

Lontano. Non toccarlo. Andiamo, ti preparo la cioccolata, densa come piace a te. Svelta. Attenta alle scale. Dammi la manina.

Bea. L’abbiamo lasciato con le braccia in su.

Oh Gesù.

Chi grida?

Nessuno. Ci vuoi anche la panna?

Motivazione della giuria:  Cattura il duplice piano della conversazione che, tra gioco e morte, offre un quadro di insana bellezza.

TERZO CLASSIFICATO

Il mendicante cieco di Yami

Nel piatto tintinnò una moneta e una morbida voce di donna mi benedì. Come ammaliato, venni colto dalla bramosia di vederla in volto. Lei tornò ancora nei giorni seguenti. «Mia signora, se solo potessi vederti» sospirai una sera. «Se lo desideri, metti le dita sugli occhi e mi vedrai» rispose quella, sfiorandomi le mani. Incredulo, feci come disse e lanciai un urlo. La morte mi sorrise beffarda.

Motivazione della giuria: L’isolamento del diverso è un regalo alla morte. Spaccato sociale e intimo di un uomo senza uomini attorno.

MENZIONE SPECIALE

Gli occhi dello zio Ogg di Liana Formaini

Ti disegno gli occhi zio Ogg?

Certo Terashin.

Sulle dita?

Sulle dita.

Tiro a sorte?

Fai la conta di Giz.

…Giz volava sopra la sco-glie-ra.

Ho portato solo il bianco e il nero.

Vanno benissimo.

Sono venuti un po’ storti. Cosa vedi?

Vedo il mare. Onde dense come tempera in una bacinella su di un piano inclinato. E il

mare scivola fuori, cade, ci si rovescia addosso.

Sei tutto blu zio Ogg.

Come te, Terashin.

Motivazione della giuria: Un impalpabile velo di speranza permea la narrazione. Occhi chiusi sul mondo che raccontano ugualmente gli splendori della mente.

Informazioni su asterischi

asterischi

15 commenti

  1. Carmen De Sario

    Grazie, a voi tutti, dell’opportunità e complimenti per l’iniziativa.

  2. asterischi

    Grazie anche a te per la preziosa partecipazione. Il tuo racconto, assieme agli altri vincitori, e al menzionato, sarà presentato in una mostra fotografica che si terrà a Catania il prossimo febbraio.

  3. Gradue x l’iniziativa, grazie ai vincitori, grazie ai fotografi! Si possono leggere tutti gli altri racconti? A presto.

  4. Grazie, grazie a tutti e complimenti agli altri vincitori.

  5. Claudia Distefano

    Menzione speciale più che meritata. Mi ha colpito molto Liana Formaini, uno stile efficace, dinamico. Fantasia essenziale nella scelta di ogni parola. Toccante, grazie.

  6. asterischi

    Grazie anche a voi che ci seguite sempre più numerosi. Nelle prossime settimane sono previste grandi novità in tema di grafica e organizzazione del sito. In settimana, invece, i due nuovi bandi per il concorso fotografico e letterario. @Simone: A proposito della lettura dei racconti non crediamo sia possibile pubblicare tutte le opere degli oltre 70 partecipanti. Puoi, eventualmente, provare a scrivere una mail alla redazione (astericolum@gmail.com) specificando la tua richiesta.

  7. Grazie, mi sono divertito molto ed è stata, assieme alla pioggia, una gradevole e inaspettata sorpresa ieri!
    E sono contento che le mie/nostre parole arrivino a Febbraio fino alla mia terra.

  8. Vi ringrazio per questo riconoscimento ^^. SOno contenta che il mio racconto vi sia piaciuto =). Attendo con interesse il prossimo concorso

  9. ps. manca la motivazione della giuria sotto il terzo racconto ^^

  10. I miei più fervidi complimenti ai classificati. In ogni vostra versione ho visto miliardi di diverse sfumature posarsi sul concetto di “cecità”, vera o “condizionata” che fosse. I miei complimenti alla vincitrice, il cui lessico, nonchè costrutto, rende la lettura un sogno magico, quasi impalpabile e poi triste, alla realizzazione dell’atto, arriva nostalgia “E’ troppo, troppo breve!”. Al secondo attribuisco infinita dolcezza. Vita, morte, affetto, si mescolano sapientemente in un malinconico atto naturale, sempre difficile da accettare. Ero commossa! Alla terza classificata, devo dire che la narrazione non mi aveva tenuto molto sulle spine inizialmente, ma il finale mi ha sorpreso. L’ineluttabilità della fine del ciclo, che arriva anche da qualcosa di grande e magnifico, anche se tutto va bene, anche se non siamo pronti. Un finale da paura, ma una paura cosciente delle proprie possibilità. Il racconto menzionato. Una fiaba, quella che ho letto è stata una fiaba con lo spirito dell’antichità racchiuso in lei, una come quelle che si raccontano ai bambini prima di farli addormentare, belle, incredibili, con un indefinibile significato nascosto. Scusate se mi sono soffermata così tanto, magari sono stata un po’ tediosa, ma ci tenevo a comunicarvi che avete talento. Lo avete non per una selezione o per un lessico accurato, ma per le emozioni e sensazioni che riuscite ad infondere coi vostri scritti al cuore umano. Bravi.

  11. @ Claudia Distefano
    Grazie per il tuo commento, mi ha fatto davvero molto piacere.

  12. asterischi

    Inserito. Scusaci. Comunque lo troverai anche nell’attestato che ti abbiamo inviato in allegato.

  13. Grazie biu88…

  14. Carmen De Sario

    Grazie biu88 per essere riuscita a passeggiare attraverso le mie parole.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com