venerdì , 24 novembre 2017
Le news di Asterischi

Intervista a Chiara Carminati

Chiara Carminati scrive per bambini e ragazzi, collabora con illustratori e artisti e tiene corsi d’aggiornamento per insegnanti e bibliotecari nonché laboratori per bambini. Ha vinto il premio Andersen 2012 come miglior autrice e cura il sito Parole Matte. Facciamo quattro chiacchiere con lei sul suo lavoro e una delle sue ultime creazioni L’ultima fuga di Bach.

Chiara-Carminati-foto-di-Daniela-Zedda

L’Ultima fuga di Bach non è solo un libro, ma un vero e proprio gioiellino, una scatola colorata fatta con una carta bellissima, delle illustrazioni che sono parte attiva e un elegante elastico che rende il semplice libro un allegro taccuino. Ha lavorato assieme ai curatori e l’Illustratrice Pia Valentinis o le scelte grafiche sono completamente indipendenti dal testo? 

Sono ormai molti anni che Pia Valentinis ed io lavoriamo insieme: la ragione e la forza della nostra intesa artistica risiede proprio nell’intento comune di legare il più profondamente possibile testo e illustrazioni. Di conseguenza, anche in questo caso lo scambio e il dialogo sono stati continui durante il periodo di preparazione del libro. Per quanto riguarda però le impostazioni grafiche e la scelta della carta, l’illustratrice ha lavorato a stretto contatto con la casa editrice, che è formata da persone che uniscono impegno, passione e bellezza.

9788895689111

Bach e la musica. Come è nata l’idea?

Anche qui il merito del primo passo è da attribuire a rueBallu: essendo specializzati in libri che si occupano di musica, desideravano crearne uno rivolto ai bambini, che raccontasse loro la vita di un grande musicista. La scelta non poteva che cadere su Bach!

Quali sono le sue letture preferite e in che modo influiscono sulla sua produzione?

Leggo molti libri per bambini e ragazzi, poiché parte del mio lavoro è anche la promozione della lettura, quindi gli incontri con le classi nelle Biblioteche un po’ di tutta Italia. Ovviamente questo caso è stato diverso: mi sono lasciata “influenzare” dalle biografie di Bach e dagli studi condotti sulla sua musica.

Scrive solo per bambini e ragazzi o spera che le sue opere arrivino fra le mani di tutti?

Ho scritto due libri esplicitamente rivolti agli adulti (in particolare agli insegnanti), per consigliare loro una serie di spunti e suggerimenti per avvicinare i bambini alla poesia, Fare poesia (Mondadori) e Perlaparola (Equilibri). Per quanto riguarda i libri rivolti ai bambini, credo che non ci siano effettive barriere di fruizione. Mi capita spesso di incontrare degli adulti che attraverso i loro bambini si sono avvicinati e si sono lasciati affascinare dalla letteratura per l’infanzia.

9788804508953

Abbiamo notato che i suoi libri sono stati pubblicati da editori sempre diversi (Einaudi, Panini, Rizzoli, Fatatrac, e altri). Da cosa dipende la scelta della casa editrice? Com’è nata la relazione con rueBallu?

Dipende da uno specifico interesse della casa editrice per un settore o per un altro (poesia, romanzi, albi illustrati…). E molte volte, come in questo caso, dipende dalla richiesta diretta dell’editore, che mi ha contattato per propormi l’idea.

Anticipazioni, progetti e nuove idee? 

Sempre molte! Per ora è in lavorazione un nuovo libro accompagnato da CD musicale, Belle Bestie, pubblicato da Panini con le illustrazioni di Altan. E poi ovviamente c’è il desiderio di continuare la bellissima esperienza aperta con rueBallu: ne stiamo parlando, per individuare tra le idee che a loro piacerebbe sviluppare quella più adatta… ma per il momento l’idea è ancora nel calore della cova!

Informazioni su Agata Sapienza

Agata Sapienza
Dopo studi e peregrinazioni varie non ha ancora capito dove vive, ma legge e traduce sempre e solo dal suo divano.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com