sabato , 29 aprile 2017
Le news di Asterischi

Un film per l’autunno

Salutare l’ingresso di una stagione complessa come l’autunno richiede attenzione e delicatezza. Si può, infatti, facilmente cadere nell’ovvia ricerca di un’estate che non c’è più, o nel tentativo di accelerare il temuto incombere dell’inverno. Così per sfatare questi rischi vi consigliamo di vedere La città dei mostri (1963) dell’immenso Roger Corman. Menu saporito. Mettete assieme Vincent Price e Lon Chaney junior, una città senza stagioni, che non è l’inverno eterno, ma un ricamo delicato tra luci e ombre che non spinge alla disperazione ma suggerisce un mondo surgelato, impassibile, che secoli dopo secoli è sempre uguale. È un passaggio freddo e inospitale, come l’autunno, che non è l’inferno della dannazione né la beatitudine della salvezza. Confezionate il tutto con un protagonista che si chiama Charles Dexter Ward (lo specchio neanche tanto deformato di Howard P. Lovecraft) e vedrete che implorerete l’inverno più nero. Come diceva lo scrittore americano, che citiamo a memoria, il buio ha, infatti, la miracolosa facoltà di nascondere il male.

(articolo originariamente pubblicato sullo speciale Asterischi #1 Leggere d’autunno)

(rrb)

Informazioni su Rosario Battiato

sopravvive soltanto a temperature basse e in ambienti chiusi. Ha studiato Storia, ma ha la tendenza a fare il giornalista e a costruire un pastiche al giorno. Fondatore di Asterischi.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com