martedì , 22 ottobre 2019
Le news di Asterischi

Archivio per il tag: traduzione

Tre bocconcini di sesso

virgiliopinera

Virgilio Piñera, il Virgilio cubano, come amano chiamarlo i suoi amici e lettori, è stata una delle personalità più forti, contraddittorie, tormentate e dimenticate di Cuba. Per lungo tempo censurato ed eliminato dalla sfera culturale e sociale perché omosessuale e sempre pronto a dissentire, ha comunque prodotto una vasta gamma di opere che vanno dal teatro alla narrativa, alla poesia, tutte ... Continua a leggere »

“Tic…tac…” Pedro Antonio de Alarcón

tic tac black version 001

 Illustrazione di Andrea Daniele  Arturo de Miracielos (un giovane bellissimo, ma che, a giudicare dalla sua condotta, non aveva casa né dimora) riuscì una notte, dopo averla pregata tanto, a dormire nelle stanze di un’amica, non meno bella di lui, chiamata Matilde Entrambasaguas, che faceva queste e altre carità alle spalle del marito, facendo credere così che il pover’uomo avesse ... Continua a leggere »

“Non ho paure letterarie”. L’intervista a Carlos Fuentes su El Paìs

mexico_carlos_fuentes_h2

Riportiamo la nostra traduzione di un’intervista a Carlos Fuentes pubblicata su El País il 14 maggio 2012. Clicca qui per leggere l’articolo originale.  Carlos Fuentes è arrivato a Buenos Aires agli inizi di maggio per partecipare alla Fiera del Libro. Aveva appena consegnato un libro alla sua casa editrice e già ne aveva un altro per la testa, passava da un pranzo a ... Continua a leggere »

Eduardo Mendoza: “Mi interessava il retroscena, come si è generata la guerra civile”

download

Pubblichiamo un articolo apparso su El País il 16/10/2010.   “Mi piace molto il genere dello spionaggio, quello degli agenti e degli intrighi, le correnti sotterranee delle cose e, senza dubbio, i mesi che hanno preceduto la guerra civile propriamente detta sono un buon scenario per tutto questo.” Così giustifica Eduardo Mendoza l’ubicazione e la tematica del suo ultimo romanzo, ... Continua a leggere »

Senno e sensibilità

Virginia_Woolf asterischi

Pubblichiamo la traduzione di un articolo apparso su El País il 23/10/2012 La buona letteratura non ha sesso, né tantomeno genere, ma quando la scrive una donna sarà sempre battezzata come letteratura femminile. E le saranno assegnati tratti idiosincratici che le attribuiscono un tono esotico, come se arrivasse da un continente quasi inesplorato. Ma, sono forse le buone scrittrici indigene ... Continua a leggere »

shared on wplocker.com