domenica , 21 aprile 2019
Le news di Asterischi

Archivio per il tag: surrealismo

Buon Compleanno Anatole France (16/04/1844)

«Evaristo Gamelin avanzò nella navata. Le arcate che avevano tante volte ascoltato i cori dei classici di S. Paolo durante gli uffici divini, vedevano ora i patrioti in berretto rosso, riuniti per eleggervi i magistrati municipali e per deliberare su le attività della Sezione. I Santi erano stati strappati dalle loro nicchie e sostituiti con i busti di Bruto, di Jan-Jeaques e ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Frits van den Berghe (03/04/1883)

Lovers in the village Fertilità Flowering tree Genealogy Nota: Dal luminismo all’impressionismo al futurismo passando per il fauvismo e ancora dall’espressionismo al surrealismo. Tutto questo rappresenta il belga Frits van den Berghe, tutto e niente. I suoi interessi artistici sono sempre diversi e mutano con i viaggi e le amicizie. Ci concentriamo sulla parte finale, in cui l’irreale, il grottesco ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Max Ernst (02/04/1891)

«Credo nel nulla. Credo in Max Ernst, Delvaux, Dalì, Tiziano, Goya, Leonardo, Vermeer, De Chirico, Magritte, Redon, Dürer, Tanguy, Facteur Cheval, torri di Watts, Böcklin, Francis Bacon e in tutti gli artisti invisibili rinchiusi nei manicomi del pianeta». James Ballard, Ciò in cui credo Prima pagina del catalogo della prima esposizione parigina (1921) Ubu Imperator (1923) La vestizione della sposa (1940) L’antipapa (1941-42) ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Gerard de Nerval (22/05/1808)

« È un’aria per cui darei Tutto Rossini, tutto Mozart e tutto Weber, un’aria molto vecchia, languida e funebre, che per me solo ha un fascino segreto. Ora, ogni volta che l’ascolto, di duecento anni, la mia anima ringiovanisce: è sotto Luigi XIII… – e mi pare di vedere stendersi un coltello verde che l’Oriente ringiovanisce; poi un castello di ... Continua a leggere »

Buon Compleanno André Breton (19/02/1896)

«Surrealismo, s.m. Automatismo psichico puro per mezzo del quale ci si propone di esprimere, o verbalmente, o per iscritto, o in qualsiasi altro modo, il funzionamento reale del pensiero. Dettato dal pensiero, in assenza d’ogni controllo esercitato dalla ragione, al di fuori d’ogni preoccupazione estetica o morale.» «Fatevi portare di che scrivere, dopo esservi sistemato nel luogo che vi sembra ... Continua a leggere »

shared on wplocker.com