venerdì , 15 novembre 2019
Le news di Asterischi

Archivio per il tag: sd

Buon Compleanno Tristan Corbière (18/07/1845)

Tristan_Corbiere_portrait

«Mi fu galleggiante la mia culla, fatta come il nido dell’uccello che cova le sue uova sull’onda. Il mio letto d’amore fu un’amaca e, fra poco, mi aspetto un sacco zavorrato con un pietrone per farlo affondare». da Gli amori gialli, Gente di mare «La morte la conosceva bene ma non ne aveva più voglia, risputato dalla morte, risputato dalla ... Continua a leggere »

Personaggio in cerca d’autore: Gala

    Nome: Gala Padre letterario: Paul Éluard Padre naturale: un importante funzionario russo Stato civile: nella realtà coniugata prima con Paul Eluard e poi con Salvator Dalì Libro: Capitale de la douleur (1926) e  L’amour la poésie (1929) Ritratto: Viso rotondo, occhi azzurri. «Una stella chiamata blu, dalla forma terrestre.» Magnifica capigliatura dorata «La tua capigliatura d’arancio, nel vuoto ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Giorgio Manganelli (15/11/1922)

«Ma pensa un po’: tu dici la parola d’ordine, e il sordo non la capisce, e per un attimo v’è, sulla terra, una duplice incertezza. Ciascuno dubita di aver frainteso o confuso: non sa se deve uccidere, se sarà ucciso, Fa l’esame di coscienza, si affida alle mani della morte, e poi, talora tutto si chiarisce… Delizioso, e sommamente pedagogico. ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Thomas Stearns Eliot (26/09/1888)

«[…]Where is the Life we have lost in living? Where is the wisdom we have lost in knowledge? Where is the knowledge we have lost in information? […]» Dov’è la Vita che abbiamo perduto vivendo? Dov’è la saggezza che abbiamo perduto sapendo? Dov’è il sapere che abbiamo perduto nell’informazione? Da The Rock, 1934   «We are the hollow men We ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Dino Campana (20/08/1885)

«Faust era giovane e bello, aveva i capelli ricciuti. Le bolognesi somigliavano allora a medaglie siracusane e il taglio dei loro occhi era tanto perfetto che amavano sembrare immobili a contrastare armoniosamente coi lunghi riccioli bruni. Era facile incontrarle la sera per le vie cupe (la luna illuminava allora le strade) e Faust alzava gli occhi ai comignoli delle case ... Continua a leggere »

shared on wplocker.com