giovedì , 22 ottobre 2020
Le news di Asterischi

Archivio per il tag: rrb

Un amore di Chandler

Le chiusi gli occhi, la baciai e me andai. R. Chandler A Raymond Chandler ci vollero quarantacinque anni suonati per scoprirsi scrittore e pubblicare il primo racconto per la storica rivista Black Mask. Da quell’anno in poi, correva il 1933, innestandosi nel solco nella narrativa hard boiled di Dashiell Hammett («Non ho inventato il genere hard boiled e non ho ... Continua a leggere »

Personaggio in cerca d’autore: Enrichetto dal ciuffo

Nome: Enrichetto (Richetto) dal ciuffo. «Mi dimenticava di dire che egli nacque con un ciuffettino di capelli sulla testa: e per questo lo chiamarono Enrichetto dal ciuffo: perché Enrichetto era il suo nome di battesimo.» Padre: Charles Perrault La nascita: «C’era una volta una Regina, la quale partorì un figliuolo così brutto e così male imbastito, da far dubitare per un ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Gustav Meyrink (19/01/1868)

«E poi, a che cosa potrebbero servire, nei paesi di lingua tedesca, dei cervelli che pensano per conto loro?» Tratto da I cervelli «Gli orang-utang, divisi in schiere e portando a spalla rami, randelli o quant’altro avevano preso nella furia, serrati e stretti l’uno con l’altro, sfilarono, ritti sulle zampe posteriori, per il sentiero della foresta, mentre il capo li precedeva ... Continua a leggere »

Personaggio in cerca d’autore: Auguste Dupin

(Locandina di Murders in the Rue Morgue, 1932, di Robert Florey. In Italia il film è stato tradotto come Il dottor miracolo) Nome: Auguste Dupin Padre: Edgar Allan Poe Prima apparizione: I delitti della Rue Morgue (1841) Altre partecipazioni: Il mistero di Marie Roget, La lettera rubata Nazionalità: francese Professione: Investigatore Indirizzo:  «Una sera tempestosa dell’autunno del 18…, poco dopo l’imbrunire, ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Robert Silverberg (15/01/1935)

«Muller conosceva bene il labirinto, ormai. Sapeva tutto delle sue insidie e dei suoi miraggi, dei trabocchetti e delle trappole mortali. Viveva al suo interno da nove anni. Un tempo sufficiente a trovare un modus vivendi con quel luogo, anche se non con la circostanza che lo aveva costretto a rifugiarvisi.» Incipit de L’ora di passaggio «Siamo venuti al mondo ... Continua a leggere »

shared on wplocker.com