lunedì , 23 ottobre 2017
Le news di Asterischi

Archivio per il tag: poesia

Le città invisibili – La Valparaíso di Pablo Neruda

confieso_que_he_vivido

 Nome: Valparaíso Esploratore: Pablo Neruda Libro: Confesso di aver vissuto, traduzione a cura di Agata Sapienza Origini della città: «Le colline e la pienezza marina diedero forma alla città e la fecero uniforme, non come un quartiere, ma con la disparità della primavera, con la contraddizione dei suoi dipinti, con la sua sonora energia. Le case si fecero colori, in ... Continua a leggere »

“Bon vivants” del dopoguerra e del jazz

bonvivants_destacado

di Antonio Mérida Ordás (Traduzione a cura di Agata Sapienza) Articolo originale pubblicato sulla rivista culturale spagnola Revista Mito l’8 settembre 2013 (‘Bon vivants’ de la posguerra y el jazz ) La notte in cui Harry Crosby pianificò con la sua amata il loro suicidio, l’alta società di Boston trasaliva sulla sua poltrona, e il compendio della generazione perduta premeditatamente si perdeva. Tredici giorni ... Continua a leggere »

La scrittura del dolore

333sylvia-plath1

  Una volta qualcuno ha detto che si fa poesia non pensandoci, perché occorre farla. Si cerca di sradicare l’impotenza dalla parola per renderla proficua, per avvicinarla alla rivelazione del segreto che è in noi. Sylvia Plath non comunica, ma svela l’inquietudine e l’oppressione di una vita intera, seppur breve, attraverso versi in cui le parole suonano al di là ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Andrea Zanzotto (10/10/1921)

AndreaZanzott

« E tutte le cose a me intorno colgo precorse nell’esistere. Tìepido verde il nitore dei giornì occulta, molle li irrora, d’ìnsetti e uccelli s’agita e scintilla. Tutto è pieno e sconvolto, tutto, oscuro, trionfa e si prostra. Anche per te, mio linguaggio, favilla e traversia, per sconsolato sonno per errori e deliqui per pigri zie profonde inaccessibili, che ti ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Violeta Parra (04/10/1917)

node-image[1]

  «Grazie alla vita, che mi ha dato tanto, mi ha dato due occhi, che quando li apro perfettamente distinguo il nero dal bianco e nell’alto cielo lo sfondo stellato e nella moltitudine l’uomo che amo. … Grazie alla vita che mi ha dato tanto mi ha dato un cuore, che agita il suo battito quando guardo il frutto del ... Continua a leggere »

shared on wplocker.com