giovedì , 22 ottobre 2020
Le news di Asterischi

Archivio per il tag: pittura

Buon Compleanno Le Corbusier (06/10/1887)

Femmes, 1947 Nature morte, 1927-1957 Ubu, 1941-1950 Nota: Ci piace ricordare l’archittetto dei tempi moderni per eccellenza anche per altro. La sua vasta opera si concentra soprattutto sul rapporto tra uomo e città. Uno spazio in continuo cambiamento, che lui ritaglia e costruisce su misura. Padre dell’urbanistica contemporanea, firma anche molte sculture, pitture e non solo, e le sue donne ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Emilio Pettoruti (01/10/1892)

  Quintetto Farfalla Pensierosa Nota: Rifiutando qualsiasi etichetta per la sua pittura, l’argentino Emilio Pettoruti sa che le sue opere sono l’espressione di tutte le correnti artistiche che incontra nei suoi vari spostamenti per l’ Italia e l’Europa in generale. Impegnato anche nella sua terra, lascerà l’Italia per l’avvento del fascismo per tornare in Argentina, e anche da quest’ultima sarà ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Marianne von Werefkin (10/09/1860)

  Autoritratto, 1910 I pattinatori Ave Maria Notte fantastica Nota: Cresciuta sotto l’ispirazione di Munch e degli espressionisti, ci piace pensare che la russa-tedesca Marianne von Werefkin abbia abbandonato la pittura diverse volte per aver “finito” i colori. Presenti in quantità indefinibile, questi ultimi hanno riempito completamente le sue opere, e continuano a riempire i nostri occhi, inesauribili. (as) Continua a leggere »

Buon Compleanno Gino Pancheri (23/08/1905)

  Arte Contadini alla mietitura San Vigilio Incivilendo tra i boscaioli e i vignaioli Le laste Nota: Artista in ombra, Gino Pancheri ha avuto tuttavia il piacere di lasciare le sue opere ben visibili, addirittura nel Palazzo delle Poste e telegrafi della sua città d’origine, Trento. Quello che resta a noi è il suo impegno serio, lontano dalla pigrizia borghese, ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Christian Krohg (13/08/1852)

  Little Eber Reading Sleeping Mother With Child Barn Child Nota: Malgrado considerasse la scrittura importante tanto quanto la pittura, per noi è più semplice ricordarlo per quest’ultima, perché lascia in piedi tanti non detti. Volto alle cose della quotidianità, Christian Krohg, norvegese, riesce a rendere la vita comune una piccola preziosa scoperta, anche per noi, dopo secoli. (as) Continua a leggere »

shared on wplocker.com