domenica , 21 ottobre 2018
Le news di Asterischi

Archivio per il tag: mm

Buon Compleanno John Everett Millais (08/06/1829)

Autoritratto Autumn Leaves, 1855-56 Mariana, 1850-51.   Christ in the House of his Parents, 1849-50.   Lorenzo and Isabella   Nota: Dei pittori appartenenti alla confraternita dei Preraffaelliti,  John Everett Millais fu certamente quello dotato della più spiccata abilità e personalità artistica. La sua pittura, permeata di un’atmosfera realistica, basa molta della propria espressività sull’uso di colori brillanti e luminosi. ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Marguerite Yourcenar (08/06/1903)

«Ho letto sovente che le parole tradiscono il pensiero, ma mi sembra che le parole scritte lo tradiscano ancor di più. Tu sai ciò che resta di un testo dopo due successive traduzioni. E poi, io, non sono abile. Scrivere è una scelta perpetua tra mille espressioni, nessuna delle quali, avulsa dalle altre, mi soddisfa completamente.» «Questo corpo, che sembra ... Continua a leggere »

Personaggio in cerca d’autore: Tonio Kröger

 Origine familiare: « Tonio era figlio del console Kröger, il cui nome si leggeva impresso, a letteroni neri, sui sacchi di grano che ogni giorno venivano trasportati dai carri per le vie; e la grande, vecchia casa dei suoi avi era la più signorile di tutta la città. »   Aspetto esteriore: « Tonio [vestiva] un cappotto grigio, stretto alla ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Thomas Mann (06/06/1875)

 « La coscienza, signora…è un affare serio la coscienza! Io e quelli come me dobbiamo arrabattarci tutta la vita e abbiamo un bel daffare per ingannarla e concederle di tanto in tanto qualche piccola, astuta soddisfazione. Noi siamo creature inutili, io e quelli come me; a prescindere da alcune ore buone, ci trasciniamo ammalati e feriti nella coscienza della nostra ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Thomas Hardy (02/06/1840)

  «Per una delle capricciose coincidenze in cui la natura, come una madre affaccendata, sembra indulga ad una sosta del suo incessante lavoro, per volgersi a far sorridere la proprie creature, la ragazza adesso lasciò cadere il mantello: nere trecce ricaddero giù su una giacca rossa ed Oak la riconobbe subito come l’eroina del carretto giallo, dei mirti e dello ... Continua a leggere »

shared on wplocker.com