martedì , 17 settembre 2019
Le news di Asterischi

Archivio per il tag: lb

Personaggio in cerca d’autore: Antoine Doinel

Nome: Antoine Cognome: Doinel Padre: François Truffaut  (I quattrocento colpi) Nazionalità:  Francese Stato Civile: Celibe Lavoro: Studente Caratteristiche varie: Tendenza all’evasione, al vagabondaggio e al cacciarsi nei guai. Passione, idiolatrica per Honorè de Balzac, impacciata e clandestina per Harriet Andersson la Monica di “Monica e il desiderio”. I suoi rapporti con la scuola: “Io insozzo i muri della scuola e ... Continua a leggere »

Buon Compleanno François Truffaut (06/02/1932)

« Se non amate il mare, se non amate la montagna, se non amate la città… andate a quel paese!»                             (da Fino all’ultimo respiro, di cui fu sceneggiatore)          « Mi hai detto: ti amo. Ti dissi: aspetta. Stavo per dirti: eccomi. Tu mi hai detto: vattene »                                                                                                    ( da Juls et Jim)             «Devo sentire ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Federico Fellini (20/01/1920)

«Fellini è ossessionato dall’angelizzazione dei suoi personaggi, un po’ come se lo stato angelico fosse nell’universo felliniano lo stato ultimo, la misura dell’essere » A. Bazin , Che cos’è il cinema, Garzanti, 1973 « Mi sembra di aver fatto sempre lo stesso film » F.Fellini in Intervista sul Cinema, a cura di Giovanni Garzanti, Laterza,1983 «Fellini non odiava gli psicanalisti. ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Heinrich Böll (21/12/1917)

«Comincia a canticchiare tra me e me un testo, il primo che mi venne in mente: “Il povero papa Giovanni non ascolta la CDU; non è il ciuco dei Müller ma anche il resto non gli va giù” Come principio questo poteva andare e il Comitato Centrale per la Lotta contro il Sacrilegio e la Bestemmia non avrebbe avuto nulla ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Anne Sexton (09/11/1928)

Una come lei In giro sono andata, strega posseduta Ossessa ho abitato l’aria nera, padrona della notte; sognando malefici, ho fatto il mio mestiere passando sulle case, luce dopo luce: solitaria e folle, con dodici dita. Una donna così non è una donna. Come lei io sono stata. Ho trovato nei boschi tiepide caverne, e pentole e amuleti, tavole e ... Continua a leggere »

shared on wplocker.com