venerdì , 18 ottobre 2019
Le news di Asterischi

Archivio per il tag: città

Le città invisibili – La Roma di Gabriele D’Annunzio

Nome: Roma Esploratore: Gabriele D’Annunzio Romanzo: Il piacere Precisazione: «Roma era il suo grande amore. Non la Roma degli Archi, delle Terme, dei Fori, ma la Roma delle Ville, delle Fontane, delle Chiese. Egli avrebbe dato tutto il Colosseo per la Villa Medici, per la Piazza di Spagna». Atmosfera autunnale: «Si udiva lo strepito delle carrozze su la piazza della ... Continua a leggere »

Le città invisibili – Il Gran Burrone di Tolkien

Nome: Gran Burrone Esploratore: J.R.R. Tolkien Padrone di casa: Elrond, signore di Gran Burrone «non aveva età, non era né vecchio né giovane eppure recava il ricordo di molte cose tristi e di molte felici. I capelli erano scuri come le ombre del crepuscolo ed in testa portava un cerchietto d’argento; nei grigi occhi limpidi scintillavano miriadi di stelle». Consiglio ... Continua a leggere »

Le città invisibili – Il Bosco Vecchio

  Nome: «La foresta più bella, se pur minore, il cosiddetto Bosco Vecchio.» Esploratore: Dino Buzzati Guida: «Il colonnello Sebastiano Procolo.» Limiti e confini: «Di là si vedeva, e ancor oggi si vede benissimo, il celebre Bosco Vecchio, disteso tra due monti a panettone, salire in cima alla valle. Sul colle estremo spuntava un roccione giallo, alto forse un centinaio ... Continua a leggere »

Concorso letterario “Racconta questa Terra”

Linthout Lorenzo-Di questa terra Vincitore del secondo concorso fotografico “Le mani sulla città” Premessa – Asterischi-La camera chiara, bandisce il concorso “Racconta questa Terra” nato dal secondo concorso fotografico “Le mani sulla città”. In questa seconda parte vi chiederemo di “raccontare” la foto vincitrice con un breve testo di 400 caratteri spazi inclusi, per giocare con immagini e parole, che ... Continua a leggere »

Le città invisibili – La Bari di Carofiglio

      Bari: «La vita di Bari arrivando da sud, di notte, è la mia preferita. C’è il mare, scuro ma non minaccioso, c’è la linea del lungomare e poi del porto, piena di luci e promesse, ci sono gli edifici più alti – la torre della Provincia, il campanile della cattedrale di San Sabino, il grattacielo della Motta, ... Continua a leggere »

shared on wplocker.com