martedì , 12 dicembre 2017
Le news di Asterischi

Padella di gamberi, edamame* e verdure di Murakami Haruki

Gamberi con verdure

(*Fagioli di soia al naturale)

«Se adesso Aomame gli era tornata alla mente, era perché al supermarket aveva comprato degli edamame. Mentre li sceglieva, il pensiero di lei era sorto spontaneo. E con il grappolo di edamame in mano restò lì impietrito, scivolando senza nemmeno accorgersene, in una sorta di sogno a occhi aperti.»

Cuoco: Murakami Haruki

Romanzo: 1Q84, Einaudi, traduzione a cura di Giorgio Amitrano

Ingredienti per 1 persona:

  • Edamame
  • Zenzero
  • Prezzemolo cinese
  • Gamberi
  • Olio al sesamo bianco
  • Sedano
  • Funghi
  • Un bicchierino di sakè
  • Salsa di soia
  • Sale e pepe

Utensili necessari:

  • Pentolone
  • Tagliere
  • Una grande padella
  • Spatola di bambù

Preparazione: 

«[…] Mise a scaldare dell’acqua in un pentolone. Aspettando che bollisse, staccò i baccelli di edamame dal ramo, li dispose su un tagliere e li cosparse uniformemente di sale. Quando l’acqua giunse a ebollizione, versò gli edamame. Tengo tagliuzzò finemente lo zenzero. Fece la stessa cosa con il prezzemolo cinese. Sgusciò i gamberi e li lavò sotto l’acqua del rubinetto. Aprì una tovaglietta di carta e sopra dispose ordinatamente i gamberi uno a uno come soldati in fila. Quando gli edamame furono pronti, li scolò e li mise a raffreddare. Poi riscaldò una grande padella, versò dell’olio al sesamo bianco, e la inclinò per ungerla in modo uniforme. Quindi rosolò a fuoco lento lo zenzero. Tengo mise del sedano e dei funghi nella padella. Alzò il fuoco al massimo e, scuotendola leggermente, mescolò bene gli ingredienti con una spatola di bambù. Aggiunse sale e pepe. Quando le verdure cominciarono a prendere colore, aggiunse i gamberi dopo averli scolati. Mise di nuovo sale e pepe, versò un bicchierino di sakè. Poi aggiunse un po’ di salsa di soia e per finire il prezzemolo.»

Provenienza: Tokyo, Giappone

Opinione: «Naturalmente, non si trattava di un piatto che richiedesse una preparazione complicata. Le sue mani avevano continuato a muoversi precise, ma la sua mente era rimasta concentrata su Aomame.»

(db)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com