domenica , 24 settembre 2017
Le news di Asterischi

Musica d’autunno – Sei brani per restare a casa

La stagione delle foglie cadute vista da sei cantautori italiani.

PIERO CIAMPI

Autunno a Milano

Come Bianciardi ne La vita agra, Piero Ciampi ci ricorda che l’autunno milanese è il più duro da digerire, perché nella solitudine di una grande città le promesse estive non mantenu- te ritornano come fantasmi nelle grigie strade del capoluogo lombardo.

FRANCESCO GUCCINI

Autunno

L’autunno del Maestrone è freddo e noioso, occupato solo da rimpianti e ricordi della bella stagione appena finita, quell’estate in cui si diceva ‘io faccio’ e mai ‘io ricordo’.

ALBERTO FORTIS

Settembre

Fortis riflette su un amore estivo giunto al suo termine, ma come uno studente che torna a scuola pensando già all’estate successiva, affida a settembre l’arduo compito di custodire i suoi sentimenti fino alla fine della stagione.

STADIO

Autunno

Per il gruppo guidato da Gaetano Curreri l’autunno è fatto di coperte rimboccate, vestiti che cambiano armadio, giornate sempre più corte e canzoni dolorose, e neanche i colori pastello che invadono i viali alberati sembrano darci sollievo.

DIMARTINO

Maledetto autunno

Dimartino è palermitano, ma la sua canzone ci rimanda nuovamente alle grandi città del nord, nelle quali, quando viene l’autunno, è più facile incontrarsi in metro che mentre si passeggia per i giardini comunali; si ha appena il tempo di scambiarsi un freddo ‘come stai’ e bi- sogna tornare alla frenetica vita della metropoli.

FRANCO BATTIATO

Veni L’autunnu

Le giornate si accorciano, gli alberi si spogliano, la scuola è alle porte. Ritorna l’autunno, e con esso questa Sicilia cambia colore, odore e ritornano i ricordi, i sentimenti indescrivibili e irrequieti. In lontananza solo i “riuturi” a mare che riecheggiano nei versi arabi di ineluttabile disincanto.

(articolo originariamente pubblicato sullo speciale Asterischi #1 Leggere d’autunno)

(lm)

Informazioni su Loris Magro

Loris Magro
Nasce il 3 Maggio 1990 ad Agrigento. Un po’ per un’insaziabile curiosità, un po’ per geni ereditari, legge fin da piccolo tutto quel che gli capita sotto agli occhi; una volta cresciuto, decide di dedicarsi a tempo pieno alla critica letteraria.

Un commento

  1. ho sempre trovato interessanti e gradevoli questo tipo di articoli, perché spesso ti fanno ripensare a brani che non senti da tanto tempo e ti viene voglia di riascoltarli.
    mi piace inoltre l’attenzione che avete dato a Dimartino, che secondo me è un grande cantautore, uno di quelli che ascolti fino a quando non “sai il disco a memoria”. vi faccio una proposta indecente: che ne pensate di “Musica d’inverno: sei brani per ricominciare dopo la fine del mondo”? potrebbe essere un’idea,eventualmente, pubblicarlo proprio il 21 dicembre. se siete d’accordo, ci lavoro su… attendo un riscontro!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com