domenica , 24 settembre 2017
Le news di Asterischi

MilleSicilie – Valguarnera, la città fantasmagorica

260px-Valguarnera

Il siciliano doc la chiama “Carrapipi” e in pochi sanno che il famoso paese così nominato è, in realtà, Valguarnera. Immerso nel verde dell’entroterra ennese, sconosciuto a molti, è tuttavia celebrato nel racconto Paese al sole scritto dal giornalista Francesco Lanza, vissuto a cavallo tra il XIX e il XX secolo. La sua passione per questa località, dove è nato, è fonte di ispirazione per il nostro viaggio che propone un paese «dove non si ha il coraggio e la forza di avventurarsi». Forse sarà per il caldo estivo delle contrade di campagna o per il sole a picco che inonda violentemente le vie coi suoi raggi. Valguarnera «ha tutta l’aria di essere disabitato, fantasmagorico a distanze come una visione di lanterna magica». Già, perché quando scende il Mezzogiorno, «l’ora del sole a picco coglie alla sprovvista il paese, lo fulmina a bruciapelo, lo fa restare a strapiombo come sospeso a un filo dall’alto deserto del cielo incandescente. Le strade si spalancano all’infinito, squadrate simmetricamente dalla luce abbagliante che a dirotto vi imperversa, le case si rarefanno addossandosi l’una all’altra come per ripararsi, ma invano, a vicenda». Un paese vagheggiante e omertoso, nascosto tra le spoglie di una natura incontrastata. Solo il turista veramente affamato di Sicilia potrà gustare Valguarnera nelle ore più calde quando, immersa nel silenzio, la cittadina si riempie del frinire prepotente delle cicale.

Informazioni su Melania Caruso

Melania Caruso
Nasce a Catania nel 1989. Studia lingue e culture europee ed è mediatore interculturale. Tra le sue passioni, il cinema e la letteratura francese.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com