martedì , 27 giugno 2017
Le news di Asterischi

MilleSicilie – Brancaccio a fumetti

brancaccio-storie-di-mafia-quotidiana

L’universo Sicilia è come una matriosca: aprendo il pezzo più grande, la regione, si passa a quello immediatamente successivo, fino ad arrivare ai microcosmi chiamati ‘quartieri’. Un esempio di queste piccole realtà è un quartiere di Palermo, Brancaccio, tristemente noto per fatti di mafia; ma come narrare un quartiere in cui più che le parole conta l’atmosfera che si respira? Nel 2006 una risposta venne fornita dall’editore BeccoGiallo, che pubblicò un volume a fumetti scritto da Giovanni Di Gregorio e disegnato da Claudio Stassi.

Una storia a fumetti sembra un buon modo per mostrare fisicamente l’ambiente di cui si parla. Dai due autori, entrambi palermitani, ci si aspetterebbe un occhio clemente verso i difetti della proprio città, invece, nella storia omonima Brancaccio diventa un luogo da cui scappare, soprattutto se si è un picciotto in gamba che «fuori da qua avrebbe molte più possibilità». In una storia in cui anche della presenza di Don Puglisi non rimane che un’eco, l’unica vera speranza che possiamo cogliere ci viene data dagli articoli scritti da alcuni attivisti e da Rita Borsellino.

(lm)

Informazioni su Loris Magro

Loris Magro
Nasce il 3 Maggio 1990 ad Agrigento. Un po’ per un’insaziabile curiosità, un po’ per geni ereditari, legge fin da piccolo tutto quel che gli capita sotto agli occhi; una volta cresciuto, decide di dedicarsi a tempo pieno alla critica letteraria.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com