martedì , 12 dicembre 2017
Le news di Asterischi

Libri contro l’estate – Leggete e state a casa

Tutti nella vita hanno un’uguale quantità di ghiaccio. I ricchi d’estate, i poveri d’inverno.

Bat Masterson

L’estate è bella soltanto se non c’è. L’arrivo di quella che pretestuosamente alcuni continuano a chiamare la “bella stagione” è solo una pia illusione che consente di mascherare un periodo torrido e invivibile da stagione in cui ci si scopre il corpo per compensare l’assenza di mobilità di pensiero. Da qualche parte bisognerà prendere aria, e col cervello imballato non resta altro che far respirare gli addominali. Per sopravvivere resta ben poco da fare. Avendo denari a sufficienza si spenderebbero volentieri per andare in un posto dove l’estate sia stata bandita. Per noi che siamo poveri di spirito e di pecunia, che non olet mai, l’alternativa sta tutta sulle pagine dei libri.

E siccome non vogliamo lasciarvi con la solita pioggia di citazioni (roba sin troppo semplice che abbiamo, del resto, già utilizzato in questo post) vi lasciamo con utili consigli per la lettura. Attenzione: non si tratta di libri per l’estate, ma di libri contro l’estate.

L’estate dei morti viventi di John Lindqvist, Marsilio

State soffrendo? Sappiate che potrebbe andare molto peggio.

Dalla penisola scandiva arriva il sovrano dell’orrore made in Europe, che si chiama John Lindqvist e ha scritto un atipico romanzo sugli zombie. Siamo a Stoccolma. Un’ondata di caldo torrido crea un campo elettrico di grande intensità. Poi, a seguito dello scatenarsi di una emicrania collettiva, si diffonde la notizia che negli obitori i morti si stanno risvegliando. E voi state ancora qui a soffrire per 40° gradi all’ombra?

Il mondo sommerso di James Ballard, Feltrinelli

Andate al mare? Noi vogliamo esagerare.

Romanzo dal classico stampo fantascientifico: catastrofe, apocalisse e globo sommerso dall’acqua tipo piscina tropicale. Tuttavia è scritto da Ballard, e si capisce bene che il mondo vissuto dai protagonisti è solo una proiezione della qualità della loro esistenza. L’estate torrida, quindi, è anche, e soprattutto, colpa vostra.

Una cosa divertente che non farò mai più di David Foster Wallace, Minimum Fax

Sperate di fuggire? Una crociera potrebbe essere letale.

Prima di decidere di fuggire su nave – tipo megatransatlantico da grande crociera – sappiate che vi avevamo avvertito. Wallace, conosciuto dai più per aver scritto ben altre importati opere, realizza un reportage di una settimana in una crociera extralusso nei Caraibi. Se non volete trovarvi nel bel mezzo della fauna più patetica e ovvia dei viaggi su nave (americana, italiana, scandinava, è uguale perché certi archetipi si riproducono ovunque) vi consigliamo di tenervi la vostra estate a casa col ventilatore in tasca. A meno che non siate anche voi uno di loro.

(rrb)

Informazioni su Rosario Battiato

sopravvive soltanto a temperature basse e in ambienti chiusi. Ha studiato Storia, ma ha la tendenza a fare il giornalista e a costruire un pastiche al giorno. Fondatore di Asterischi.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com