lunedì , 23 ottobre 2017
Le news di Asterischi

Libri contro l’estate – Leggete e state a casa 2

 

Terzo appuntamento con i libri e l’estate. E non con i libri estivi, ma con quelli che ci consolano e ci proteggono  dalla stagione rovente.

Mentre si avvicina il ferragosto e i vostri piani di vacanza si fanno concreti,  noi vi consigliamo di fermarvi un attimo a valutare se ne valga davvero la pena. Non è detto che le località marittime vi salvino.

Aire Frío di Virgilio Piñera, Letras Cubanas

State soffrendo? Sappiate che potrebbe andare molto peggio.

Pensate alla famiglia Romaguera, cubana, che non ha nessuna intenzione di viaggiare, e non solo perché non potrebbe permetterselo, date le pessime condizioni economiche, ma soprattutto perché si ritrova a dover vivere un novembre dal caldo asfissiante senza poter contare sull’aiuto di un ventilatore. Immaginate una vita monostagione senza un ventilatore? No, voi godrete presto delle piogge autunnali e dell’inverno che ne seguirà, e per di più, avete dei condizionatori all’ultima moda. Leggete e state a casa allora, o voi che in mancanza di aria fresca naturale, avete la possibilità di avercela finta. Queste pagine consolatorie saranno presto disponibili anche in versione italiana, ma per il momento saranno gli ispanisti a entrare nel vivo della soffocante Cuba, che non desidera altro che un ventilatore, per avere almeno così l’illusione di vento.

Storie d’acqua della Bibbia, Elledici, Leumann

Andate al mare? Noi vogliamo esagerare.

Cosa c’è di meglio di un ritiro spirituale tutto fresco? In Storie d’acqua della Bibbia troverete una vasta gamma di storie refrigeranti, che se non vi faranno avvicinare alla fede, vi avranno almeno risollevato e dissetato di quell’acqua che non è mare ma travolge allo stesso modo. «Puoi far sentire la tua voce alle nuvole/perché ti coprano di abbondanti piogge?» , chiede Dio a Giobbe, e questa domanda ricade su di noi come la grandine che attanagliò l’Egitto in tempi lontani. Proviamo a rispondere con un altro passo di Geremia: «Da solo, il cielo non può mandare temporali!» e mentre siamo in attesa di trovare le risposte dentro di noi, immergiamoci tra gli oceani, i fiumi, i pozzi, le fonti, i ruscelli che pullulano il testo più famoso del mondo, senza tralasciare le tempeste che non dobbiamo far altro che attendere, dalla nostra poltrona.
Saranno «Onde alte come case», promesso.

L’avventura di una bagnante di Italo Calvino, Mondadori (raccolta Gli amori difficili)

Sperate di fuggire? Un costume potrebbe essere letale.

A chi non è capitato di acquistare un costume da bagno non molto amichevole che alla prima occasione se ne va per la sua strada? È proprio questo che capita alla signora Isotta, che resta nuda e intrappolata in acqua per la vergogna di affrontare una spiaggia gremita di gente. Forse a mollo non ha caldo, ma i dispetti del mare e degli indumenti l’avranno resa furiosa e in preda di certo a bollenti spiriti. Noi, per contribuire, possiamo stare a mollo nelle nostre pagine e aspettare un ferragosto fresco fresco in salotto senza paura di perdere niente né di sembrare più ridicoli di quel che siamo.

 

(as)

 

Rileggi Libri contro l’estate – Leggete e state a casa 1

L’estate uccide, i libri (forse) ci salveranno

Informazioni su Agata Sapienza

Agata Sapienza
Dopo studi e peregrinazioni varie non ha ancora capito dove vive, ma legge e traduce sempre e solo dal suo divano.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com