mercoledì , 18 ottobre 2017
Le news di Asterischi

L’arte spiegata ai miei figli: Una casa piccina piccina

Un giorno mi trovavo a passeggiare in un villaggio, non c’era una sola famiglia italiana, tutte e sole famiglie straniere, americane. Era sabato, e il sabato può capitare che durante le belle giornate di buon mattino sistemano le loro chincaglierie fuori il Car Port (come lo chiamano loro ) ovvero il porticato, per venderle. Ho trovato una casetta in legno, di quelle smontabili con tanto di piccoli mobili, anch’essi in legno. Non ho saputo resistere e per qualche dollaro l’ho comprata. Arrivato in famiglia, una festa. Una casetta di legno! E allora, chi spostava una parete, chi toglieva un falda scoperchiando il tetto, chi rimetteva l’armadio nella sala da pranzo, togliendo il divanetto dal salotto. E per un intero pomeriggio anche i più grandi fra i miei figli si sono divertiti. “È bella questa casetta, vero? “Sì. “ rispondono. “Vi immaginate una casa piccina piccina, proprio come questa ma per abitarvi davvero?” “No. Non ci crediamo.” “ Sì, vi dico”, ascoltate. Un giorno a Selinunte in una giornata piovosa ho incontro una coppia speciale di architetti: “Ad oggi, questo è il nostro progetto meglio riuscito” Aljosa Dekleva (1972) e Tina Gregoric (1974) architetti in Ljubljana, Slovenia, mi presentano il piccolo figlio che li accompagna in tutti loro spostamenti. La loro vitalità, la simpatia travolgente e la cortesia saranno il loro tratto distintivo durante tutto il nostro incontro. Dekleva Gregoric Arhitekti è stato fondato nel 2003. “Non riesco a pensare possibile il nostro lavoro di architetti senza l’esperianeza formativa all’ Architectural Association di Londra” mi dice Aljosa Dekleva. Dopo la laurea in architettura conseguita per Aljosa Dekleva nel 1998 e per Tina Gregoric nel 2000 presso la Facolta di Architettura, Universita di Ljubljana, Slovenia, insieme si recano a Londra e nel 2001 completano il Master degree in Architecture with Distinction, DRL, Architectural Association, London. Negli anni di Londra saranno anche fra i cofondatori di RAMTV (www.ramtv.org) – un international architectural network fondato nel 2000 all’ Architectural Association. In un quartiere storico di Ljubljana, Krakovo fra il 2002 e il 2004 avete realizzato in un area totale di 43 mq. la XXS house.(eXtra-eXtra-Small House)

Dekleva :“È stata una sfida. Integrare in un piccolissimo volume tutte le funzioni residenziali per soddisfare le esigenze di una coppia che vivendo in campagna si era scelta questa nuova casa per le “vacanze urbane”. Una coppia molto speciale, e per due motivi, il primo, sono i miei genitori, il secondo mio padre è un architetto. Un’altra sfida, visto che la casa è esposta a Nord, è stato di portare la luce del sole diretta e indiretta negli spazi al pian terreno. Questo è stato risolto con un alternanza di volumi al livello della copertura.

Il concetto dell’utilizzo di materiali grezzi si estende dall’esteriore all’interiore. Abbiamo usato pannelli di fibra di cemento nella loro prima fase di lavorazione per la copertura e per la facciata che da sul giardino, e “beton brut”, compensato e ferro per gli interni” Il loro piccolo figlio mi tira per il bavero della giacca e mi fa segnale che ha fame.

Allora decidiamo di accontentarlo ma ci facciamo una promessa: rivederci a Ljubljana la prossima estate, per passare qualche giorno a dormire ospiti in una casa piccina piccina.

Ma papà , come pensi che entriamo tutti in una casa così? Certo che ci stiamo, col mio sacco a pelo io da subito prenoto il giardinetto.

(MI)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com