mercoledì , 22 novembre 2017
Le news di Asterischi

La pozione d’amore di Ken Follet

Foto di (db)

«Se un uomo prepara unguenti e medicine è uno speziale, ma se una donna fa le stesse cose corre il rischio di essere definita una strega. Ecco perché dico sempre che solo Dio sa fare i miracoli. Io non evoco gli spiriti: uso semplicemente le erbe della foresta e la mia capacità di osservazione.»

Cuoco: Ken Follet

Romanzo: Mondo senza fine

Ingredienti e utensili necessari:

-          Essenza di papavero: 3 gocce

-          Vino distillato: 1 cucchiaio

-          1 ciotola

-          1 boccetta

-          Misurino

Preparazione:

Metti tre gocce di papavero in un cucchiaio di vino distillato. Dobbiamo stare attenti che la pozione non sia troppo carica, altrimenti lui si addormenterà prima del tempo. Versa il liquido nella boccetta, assicura bene il tappo con uno spago e fai un nodo alle due estremità.

Precauzioni d’uso:

«Devi somministrarla correttamente. Versagli la pozione in una bevanda. Dopo qualche istante si innamorerà. Ma in quel momento bada bene di essere sola con lui: se è presente un’altra ragazza, rischi che si innamori di lei. Quindi, tienilo lontano dalle altre e sii molto dolce. Penserà che tu sia la donna più desiderabile al mondo. Bacialo, digli che è meraviglioso e, se vuoi, fai l’amore con lui. Subito dopo si addormenterà. Al risveglio ricorderà di avere trascorso tra le tue braccia l’ora più felice della sua vita, e vorrà farlo di nuovo, il più presto possibile.»

Provenienza: Kingsbridge, Inghilterra, anno 1337

Opinione: «La seconda volta saranno sufficienti il tuo amore, la tua passione e la tua femminilità. Una donna può rendere enormemente felice un uomo, se lui gliene dà la possibilità.»

 

(db)

 

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com