giovedì , 27 aprile 2017
Le news di Asterischi

La Colazione all’inglese di William Gibson

(foto da www.theguardian.com)

(foto da www.theguardian.com)

«Hollis chiese fiocchi d’avena con la frutta, Bigend optò per una colazione classica all’inglese»

«Vado pazzo per la colazione all’inglese – disse – Le interiora. La salsiccia di sangue. I fagioli. Il bacon. Il bacon in America è una vera tragedia.
Suppongo che possa esserlo anche qui, se lo compri al supermercato. Ammesso che si possa parlare di tragedia.
Sei mai stata da queste parti prima che cominciassero ad interessarsi alla gastronomia? chiese lui -  Immagino di sì.
Ci sono stata – ammise lei – ma ero molto giovane.»

Cuoco: William Gibson

Ricettario: «Zero History» (2010) ed. italiana Fanucci, 2012 trad. Daniele Brolli

Ingredienti:
2-3 fette di bacon,
1-2 uova,
2 salsicce,
1 fetta di sanguinaccio (black pudding),
fagioli,
2 fette di pane raffermo,
pomodori (opzionali),
funghi (opzionali).

Preparazione: per prime cuocere le salsicce sula griglia calda per 15-20 minuti.  Nel frattempo preparare i fagioli in umido con un poco di salsa di pomodoro. Poi mettere la pancetta sulla piastra per 3 o 4 minuti finché diventa croccante.  Grigliare i funghi e i pomodori tagliati a metà, condirli con olio e un pizzico di sale. Infine procedere con la fetta di sanguinaccio, un paio di minuti per lato. In una padella antiaderente mettere un filo di olio (opzionale: aggiungere anche una noce di butto) e tostare il pane, nella stessa padella friggere anche le uova, con grado di cottura a piacere. Assemblare tutti gli elementi cotti su un grande piatto caldo e servire con thè, latte o succo d’arancia in accompagnamento.

 Come si mangia:  «Lui picchiettò un mozzicone di pane tostato nel rosso ancora liquido di un nuovo fritto, ne addentò la metà, lo masticò, lo ingoiò, poi si pulì le labbra con il tovagliolo [...]. Con un abile colpo di forchetta mise i fagioli stufati sul pane. [...]. Cominciò il suo bacon. Lei mangiò l’avena con la frutta osservandolo. Lui mangiò velocemente, con metodo, rimpinzandosi con tutto ciò che il suo metabolismo gli consentiva di consumare grazie alla straordinaria prestanza del suo carburatore»

Opinione: «Detto questo – sentenziò lui – la colazione all’inglese è un’opera di genio. -  Stava affettando una salsiccia che somigliava ad un intruglio di interiora, ma bollite nello stomaco di un animaletto, qualcosa delle dimensioni di un koala.»

Informazioni su Silvia Dini

Silvia Dini
Ligure, con un'attrazione fatale per la comunicazione e la tecnologia. E le storie aurasmagoriche.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com