martedì , 26 settembre 2017
Le news di Asterischi

Il lato rosa del crimine: Ma Barker

Dietro una grande banda criminale c’è sempre una donna. Oggi, nel 1871, nasce Kate “Ma” Barker, un pezzo di leggenda nella storia tutta americana dell’era dei nemici pubblici. Sulla sua strada si era però piazzato nientepopodimeno che J. Edgar Hoover, capo supremo del Fbi dal 1924 al 1972.

Le cronache dell’epoca narrano che giorni dopo l’uccisione – in una casa sul lungolago di Wier nell’area di Oklawaha – si vedevano ancora, come una forma di groviera, i fori della pioggia di proiettili che gli uomini dei servizi federali non avevano lesinato per eliminare lei e il figlio. Tanto rumore per una leggenda che proprio il Federal Bureau of Investigation aveva contribuito ad ingigantire, perché Hoover, che l’aveva inserita anche nell’elenco dei nemici pubblici americani, diciamocelo pure, ci sapeva fare.

Non che lei fosse proprio innocente. Aveva contribuito a mettere insieme la celeberrima banda Karpis-Baker, nata dall’unione tra i suoi figli e un altro gruppo criminale capeggiato da Alvin Karpis. Non era solo una brava madre che gestiva oculatamente le ricchezze dei figli, ma era il vero cervello del gruppo. Non partecipava attivamente ai colpi, ma pianificava e nulla si muoveva senza che Ma sapesse.

La sua storia è simile a migliaia altre. Sette figli e un marito buttato fuori di casa perché ubriaco e buono a nulla. Donna di polso, che mantenne il suo carattere dirompente anche quando i figli, in preda alla disperazione, e in piena grande depressione, divennero soci del gruppo Karpis. Per quattro anni, tra il ’31 e il ’35, questa banda devastò il Sud e il Midwest degli States.

La storia, che non perde mai il suo carico macabro, ricorda che gli agenti la ritrovarono abbracciata al suo fucile Thompson (il preferito dall’altra leggenda Dillinger, il nemico pubblico numero 1). Tutta bucherellata, di certo, ma la vecchia Ma non si sarebbe mai disturbata a ricevere Hoover con le mani in alto.

(rrb)

Informazioni su Rosario Battiato

sopravvive soltanto a temperature basse e in ambienti chiusi. Ha studiato Storia, ma ha la tendenza a fare il giornalista e a costruire un pastiche al giorno. Fondatore di Asterischi.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com