giovedì , 14 dicembre 2017
Le news di Asterischi

Il Baccalà alla vizcaína di Leonardo Padura Fuentes

«Andiamo a mangiare – disse Josefina dalla porta, togliendosi il grembiule .

Reciti il menu, signora – chiese il Conde, andandosi a mettere dietro la sedia a rotelle.

Baccalà alla vizcaína…»

Cuoco: Leonardo Padura Fuentes

Romanzo: Passato Remoto

Ingredienti per 4/6 persone:

8 filetti di baccalà dissalato

3 cucchiai di olio extravergine d’oliva

5 spicchi d’aglio

700 gr di cipolla rossa

700 gr di pomodoro

6 peperoni rossi

2 fette di pane tostato

Preparazione:

disporre 3 padelle:

-nella prima fare soffriggere 2 spicchi d’aglio . Dopo averli tolti aggiungere tutte le cipolle meno una e la metà dei pomodori.

-nella seconda friggere la restante cipolla , i peperoni e il resto dei pomodori tagliati a pezzi grandi e il pane tostato. Quando tutto si sarà ammorbidito , triturare il tutto col passapomodoro e aggiungere la salsa appena ottenuta alla prima padella.

- nella terza padella soffriggere  3 spicchi d’aglio e aggiungere i filetti di baccalà dopo averli dissalati, ripuliti da squame e spine e ,se si vuole, leggermente infarinati. girarli in modo da non farli friggere ma semplicemente cuocere.

Infine affogare i filetti di baccalà nella salsa preparata in precedenza all’interno di una pirofila di porcellana e portare a fuoco medio per circa 8 minuti mescolando costantemente. Attendere 10 minuti prima di servire.

Provenienza: tipico della provincia basca di Bizkaia, diffuso anche nei territori latinoamericani.

Opinione: «una tavola insolita per la cui abbondanza Josefina lottava ogni giorno.

-e dove hai preso tutto questo, Jose?

-meglio che non te ne accerti, Conde caro».

(cv)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com