lunedì , 11 dicembre 2017
Le news di Asterischi

E copiava le canzoni – Cinque casi famosi di plagio (o auto-plagio) in musica


(foto di Claudia Rifuggiato)

Francesco De Gregori – Prendi questa mano, zingara

Nel 1996 il Principe cita la celebre canzone interpretata dalla Zanicchi. La cantante si dice lusingata ma gli autori del testo intentano una causa per plagio contro il cantantautore romano. Passeranno cinque anni prima che il tribunale dia ragione a De Gregori.

Prendi questa mano zingara, Francesco De Gregori

Zingara, Iva Zanicchi

Baustelle – Reclame

La passione di Bianconi per le canzonette è confermata da  questo pezzo in cui lui e il suo gruppo riprendono la melodia de La notte vola della Cuccarini.

Reclame, Baustelle

La notte vola, Lorella Cuccarini

Ron & Tosca – Vorrei incontrarti tra cent’anni

Ron scrive un testo molto poetico che lo porta dritto alla vittoria del Festival di Sanremo, ma qualche attento ascoltatore nota la forte somiglianza con alcuni sonetti di Shakespeare. Non che sia un reato citare un grande autore del passato, ma forse il Bardo avrebbe meritato un posto tra gli autori del testo.

Vorrei incontrarti tra trent’anni, Ron & Tosca

Rolling Stones – She’s a Rainbow

L’intero album in cui è contenuta la canzone, Their Satanic Majesties Request, è considerato un enorme plagio di Sgt. Pepper’s dei Beatles. Ciò nonostante, pezzi come 2000 Man e She’s a Rainbow continuano ancora oggi a essere cantati e suonati in tutto il mondo.

She’s a Rainbow, Rolling Stones

Neil YoungMy My, Hey hey / Hey Hey, My My

In Rust never spleeps Neil Young apre e chiude con due canzoni gemelle. Le canzoni diventano dei classici della storia del rock, soprattutto quando Kurt Cobain ne cita una nella sua lettera d’addio al mondo, prendendo alla lettera il doloroso concetto contenuto nel verso It’s Better to Burn Out Than to Fade Away (è meglio bruciare che spegnersi lentamente).

Hey hey my my, Neil Young

(articolo originariamente pubblicato sullo speciale  Asterischi #2 – Crimini Letterari)

(lm)

Informazioni su Loris Magro

Loris Magro
Nasce il 3 Maggio 1990 ad Agrigento. Un po’ per un’insaziabile curiosità, un po’ per geni ereditari, legge fin da piccolo tutto quel che gli capita sotto agli occhi; una volta cresciuto, decide di dedicarsi a tempo pieno alla critica letteraria.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com