giovedì , 27 aprile 2017
Le news di Asterischi

Dialogo immaginario tra Charles Nodier e Asterischi (rrb)

Tra una ruberia e l’altra, non potevamo che richiamare dall’altrove il vecchio Charles Nodier, che in vita si era affannato a scrivere Questions de littèrature lègale etc…, pubblicato in Italia da duepunti Edizioni come Crimini letterari. A lui ci siamo rivolti per qualche domandina innocente.

Diciamocela tutta: la Repubblica delle lettere, come scrivono nell’introduzione italiana del suo volumetto, è fatta da criminali. Il suo stesso libro è basato su citazioni altrui.

Bravi. Il mio libretto lascia tutto aperto. La mia pedanteria si scontra col prodotto stesso che ho creato. Non so se all’epoca ne fui completamente consapevole, a dire la verità non lo ricordo, ma la lezione mi è stata data dalla letteratura stessa, che è una massa autonoma, indipendente. Nella Repubblica non ci sono vittime. I lettori così come gli altri colleghi, più o meno sepolti, sono consapevoli che in questo luogo tutto è patrimonio comune.

Insomma, rubare è creativo, però lei è un esperto nello scovare sempre il bottino. Non saprebbe consigliarci cosa fare per prendere dagli altri senza farsi beccare?

Quando si saccheggia un autore moderno, prudenza vuole che si nasconda il bottino. Ma guai al plagiario se è troppo grande la sproporzione tra quel che ruba e ciò a cui lo incolla.

(articolo originariamente pubblicato sullo speciale  Asterischi #2 – Crimini Letterari)

 (rrb)

Informazioni su Rosario Battiato

sopravvive soltanto a temperature basse e in ambienti chiusi. Ha studiato Storia, ma ha la tendenza a fare il giornalista e a costruire un pastiche al giorno. Fondatore di Asterischi.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com