venerdì , 21 luglio 2017
Le news di Asterischi

Che cos’è l’amor? – Storie di cuori al limite

395701_536015083096128_1641729895_n

Citando Roubert Poulet potremmo dire che «si comincia ad amare (nel caso più favorevole) quando si diventa intelligenti. Vale a dire che ci vuole pazienza», ma anche che si comincia ad amare quando si comincia ad elaborare l’idea dell’amore, quando si manifesta la necessità intellettuale di concepire l’uomo come un essere governato non solo da istinti fisici volti alla riproduzione ma anche da bisogni metafisici, più ‘nobili’, più importanti per quanto talvolta più frustranti.

Quel che non bisogna dimenticare, però, è che poco importa quanto di naturale ci sia nella nostra idea dell’amore o se esso sia una mera elaborazione dell’istinto. Non si può estirpare il concetto fondamentale della nostra cultura; ci piaccia o no siamo tenuti a farci i conti perché alla cultura, ancora più che al cuore, non si comanda.

Anche perché, in fondo, la storia della letteratura ci ha abituato ad amori nati e cresciuti (e quindi morti) dentro i confini dell’arte, oppure, al contrario, ad una produzione artistica figlia di un grande amore, o di una grande delusione. O forse è tutto più semplicemente solo una costruzione cerebrale e le storie d’amore che vediamo, leggiamo e ricreiamo nella nostra vita sono quelle che proiettiamo da un bagaglio di sogni che, più o meno consapevolmente, abbiamo succhiato, come al capezzolo della mamma, in tutta la nostra esistenza. In realtà, quindi, l’amore non esiste se non nella nostra mente, dove alberga quello vero, quello più puro. Le persone che ci stanno attorno, e che scegliamo più o meno consapevolmente, sono le nostre idealità incarnate e finché questo reciproco gioco di proiezioni piace, può persino funzionare. In caso contrario smontiamo la persona e ce la teniamo dentro di noi in tutta la sua fulgida e immacolata bellezza.

Noi ve ne proponiamo alcune. E aspettiamo le vostre.

La scrittura per Chandler arrivò in età adulta. Ma l’amore no, quello c’era sempre stato.

Un amore di Chandler

 

Thea e Fritz si amavano. Poi venne il nazismo…

Metropolis: figlio di una storia d’amore tra le due guerre

 

Quando una poetessa si innamora, succede questo.

Voglio toccare la tua ombra superba: un amore di Alda Merini

 

Non si può non amare una ragazzina così.

Justine di De Sade

 

E dopo questa abbuffata di amore veniamo a qualche consiglio per una serata col vostro libro/amore preferito.

Ken Follet e i consigli per gli innamorati

La pozione d’amore

E per chiudere una playlist d’amore e morte

Sei ballate d’amore criminale

 

(lm) (rrb)

Informazioni su Loris Magro

Loris Magro
Nasce il 3 Maggio 1990 ad Agrigento. Un po’ per un’insaziabile curiosità, un po’ per geni ereditari, legge fin da piccolo tutto quel che gli capita sotto agli occhi; una volta cresciuto, decide di dedicarsi a tempo pieno alla critica letteraria.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com