venerdì , 18 ottobre 2019
Le news di Asterischi

Personaggi

Personaggio in cerca d’autore: Lettore

Nome: Lettore Precisazione: « Questo libro è stato attento finora a lasciare aperta al Lettore che legge la possibilità d’identificarsi col Lettore che è letto: per questo non gli è stato dato un nome che l’avrebbe automaticamente equiparato a una Terza Persona, a un personaggio » Identità: Generico tu maschile Padre letterario: Italo Calvino Richieste particolari: « Alza la voce, ... Continua a leggere »

Personaggio in cerca d’autore: Giovanni Drogo

(Jacque Perrin è Giovanni Drogo ne Il deserto dei Tartari, 1976, di Valerio Zurlini) Nome: Giovanni Drogo Padre: Dino Buzzati Professione: «Nominato ufficiale, Giovanni Drogo partì una mattina di settembre dalla città per raggiungere la Fortezza Bastiani, sua prima destinazione. Era quello il giorno atteso da anni, il principio della sua vera vita. Pensava alle giornate squallide dell’accademia militare, si ricordò delle ... Continua a leggere »

Personaggio in cerca d’autore: Metello

(Locandina del film Metello, 1970, di Mauro Bolognini con protagonista Massimo Ranieri) Nome: Metello Padre: Vasco Pratolini Descrizione: «Metello Salani era nato a San Niccolò, ma fino ai quindici anni, non vi aveva mai abitato. La sua famiglia era di quel Rione, e ciascuno ha le discendenze che si ritrova. Suo padre, renajolo, era stato anarchico e tutti, tra piazza ... Continua a leggere »

Personaggio in cerca d’autore: il Barone rampante

Nome: Cosimo Piovasco di Rondò Padre: Italo Calvino Vita in terra: «Fu il 15 di giugno del 1767 che Cosimo Piovasco di Rondò, mio fratello, sedette per l’ultima volta in mezzo a noi. Ricordo come fosse oggi. Eravamo nella sala da pranzo della nostra villa d’Ombrosa, le finestre inquadravano i folti rami del grande elce del parco». E in aria: «Cosimo era ... Continua a leggere »

Personaggio in cerca d’autore: Augusto Pérez

Nome: Augusto Pérez Padre: Miguel de Unamuno Credenze religiose: Fermamente cattolico. «Sarà diverso in paradiso, quando ogni nostra occupazione si ridurrà, o meglio si estenderà, alla pura contemplazione di Dio e di ogni cosa in Lui. Quaggiù, in questa misera vita, non ci preoccupiamo che di servirci di Dio: pretendiamo di aprirlo, come un ombrello, perché ci protegga da tutte ... Continua a leggere »

shared on wplocker.com