martedì , 22 ottobre 2019
Le news di Asterischi

Asterischi

Buon Compleanno David Foster Wallace (21/02/1962)

«In media, chi soffre di qualche deformità ha con gli specchi un rapporto di amore-odio: ha bisogno di vedere come procedono le cose, ma insieme odia il fatto che stiano procedendo.” Da Verso l’occidente l’impero dirige il suo corso, Minimum fax «In altre parole, ai suoi inizi la tv americana non faceva che un’ipocrita apologia di quei valori la cui ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Georges Bernanos (20/02/1888)

«È chiaro che la moltiplicazione dei partiti a tutta prima lusinga la vanità degli imbecilli. Dona loro l’illusione di scegliere. Appiccherebbero il fuoco all’umanità per un colpo in Borsa, senza curarsi un istante di sapere come spegnerlo. In virtù dei mezzi meccanici vi è consentito di spostare i vostri imbecilli non solo di città in città, da provincia a provincia, ma ... Continua a leggere »

Buon Compleanno José Eustasio Rivera (19/02/1888)

«Più che l’innamorato, sono sempre stato il dominatore le cui labbra non conoscevano la supplica. Nonostante tutto, ambivo al dono divino dell’amore ideale, che mi accendesse spiritualmente, affinché la mia anima esplodesse nel mio corpo come la fiamma sul legno che la alimenta. Quando gli occhi di Alicia mi portarono la sventura, avevo già rinunciato alla speranza di sentire un ... Continua a leggere »

Los Angeles ha le ali lorde di sangue

Adesso prendete una città che è geneticamente pericolosa. Poi metteteci dentro tutto quello che solitamente è solleticato dalla malattia umana. A questo punto non si riesce effettivamente a capire se sia stata Los Angeles a creare James Ellroy oppure viceversa. Di certo nell’immaginario collettivo di noi europei questa città nera e maledetta, squallida e assetata, assillata da gangster, strozzini, puttane, pornografi, ... Continua a leggere »

Buon Compleanno Iain M. Banks (16/02/1954)

«Questa è la storia di un uomo che andò in un posto molto lontano, affrontando un lungo, lungo viaggio, soltanto per fare un gioco. L’uomo era un giocatore; il suo nome era ‘Gurgeh’. La storia comincia con una battaglia che non è una battaglia, e finisce con un gioco che non è un gioco. Io? Di me vi parlerò più ... Continua a leggere »

shared on wplocker.com