domenica , 24 settembre 2017
Le news di Asterischi

Castro e Márquez: gli spaghetti della salvezza

 

Castro-Marquez

La storia forse l’assolverà, come ebbe a scrivere egli stesso, ma di certo ad averlo reso una storia nella Storia ci ha pensato il suo intimo amico Gabriel Garcia Márquez. Gabo, cittadino libero, scrittore osannato e Nobel sudamericano per la letteratura, può permettersi di scrivere, nella sua biografia, che Castro è «un amico che sa cucinare benissimo gli spaghetti» e allo stesso tempo «uno dei grandi idealisti del secolo». Certo stupisce e indispettisce pure un po’ pensare che in una minuscola frase di Márquez  – «Cuba e Castro non sono un mito, ma una realtà» – noi troviamo la consapevolezza che Cuba non è un sogno, e che come tale non è certamente perfetta. Mai avremmo però pensato all’incubo dei campi di lavoro forzato per antisociali dove venivano rinchiusi omosessuali e altri individui non in regola con i crismi della Rivoluzione. Speriamo che Gabo ci perdoni, ma per alcune cose un piatto di spaghetti non può bastare.

 

(rrb)

Questo articolo è stato pubblicato anche neGli Speciali di Asterischi #5 – Politicamente

Informazioni su Rosario Battiato

sopravvive soltanto a temperature basse e in ambienti chiusi. Ha studiato Storia, ma ha la tendenza a fare il giornalista e a costruire un pastiche al giorno. Fondatore di Asterischi.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com