sabato , 19 agosto 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Wilhelm Steinitz (18/05/1836)

 

«Il suo insegnamento ha segnato un punto di svolta nella storia degli scacchi. Con Steinitz inizia l’era degli scacchi moderni. Il contributo del primo campione mondiale all’evoluzione degli scacchi è paragonabile alle grandi scoperte scientifiche del XIX secolo.»

Garri Kasparov, I miei grandi predecessori – Vol. 1: da Steinitz ad Alekhine

Storia fotografica della vita di Steinitz

Nota:

Gli scacchisti sono una genia notoriamente estranea alle cose mondane, perché gli automatismi sulle caselle bianche e nere li coinvolgono più delle nostre misere beghe quotidiane.  Di recente ce l’ha ricordato, qualora ce ne fosse bisogno, il bellissimo romanzo La variante di Lüneburg di Paolo Maurensig, e poi ulteriormente ribadito Bobby Fisher Against the World (2011) di Liz Garbus, il documentario sulla vita dello scacchista americano. E tramite loro abbiamo imparato ad apprezzare questo mondo quadrettato, distante eppure, a suo modo, integrato. Steinitz,  grande teorico della modernità scacchistica, fu il primo ad essere nominato campione del mondo di scacchi nel lontano 1866. A lui le storie dei grandi scacchisti del Novecento, forse più eccentriche ed estreme, devono portare il rispetto dovuto all’uomo che per primo seppe inventarsi re del mondo degli scacchi. Un sovrano solo in un mondo pieno di nemici altrettanto isolati.

(rrb)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com