martedì , 26 settembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Tiziano Sclavi (03/04/1953)

 

«I morti non hanno componenti. Tutte le macchine, compreso l’uomo, sono un insieme di componenti. Un’assurdità, perché basta che se ne guasti uno, anche minimo, e la macchina funziona male, o non funziona più del tutto. I morti sono un pezzo unico, la perfezione. La testa. Il pensiero puro»

Dal romanzo Non è successo niente

 

«Se fossi un dittatore fucilerei tutti coloro che non sono gentili. Mi danno fastidio i soprusi.»

Da un’intervista a Repubblica

«Mi sembra impossibile: Battisti non c’e’ piu’. Qualcosa muore anche dentro di me e queste parole mi sembra quasi somiglino ai versi di una sua canzone. Non e’ mai stato il mio cantante prediletto. Gli preferivo i cantautori impegnati, De Andre’, Guccini, Vecchioni, De Gregori. Ma canticchiavo le sue canzoni, compravo sempre i suoi dischi. Sono divertenti, pensavo, orecchiabili. Certi brani sono anche molto belli, forse raggiungono la poesia. Poi, con il tempo, Battisti e’ cresciuto in me. O dovrei dire Battisti e Mogol. Le loro canzoni non erano solo divertenti, orecchiabili, belle: erano e sono capolavori»

Da un’intervista al Corriere della Sera

«Dylan Dog, il fumetto, è una macchina ben oliata, che vende l’onorevole cifra di 230.000 copie al mese (senza contare le due ristampe, gli speciali, gli almanacchi e altro) e conta su una squadra di soggettisti, sceneggiatori e disegnatori di qualità. Come giudica il loro lavoro?

Sclavi: Sono bravissimi, anzi più bravi di me. Tra me e loro c’è un grande spirito di collaborazione e quando qualcuno mi chiede consigli o manifesta qualche dubbio su un soggetto, su un dialogo gli rispondo semplicemente;: “Segui la forza”.»

Da un’intervista al Fan club.

Nota:

Quando nel 1986 la Bonelli Editore pubblicò il primo numero di Dylan Dog, fu un successo immediato. Tale successo è sicuramente dovuto al grande estro creativo di Tiziano Sclavi, creatore di tantissimi fumetti di successo come Altai & Jonson e, appunto, Dylan Dog. L’immaginazione di Sclavi non si limita però soltanto al fumetto: Il romanzo DellaMorte DellaMore , da cui è stato tratto anche un film omonimo, e la raccolta di ballate Nel Buio dimostrano la completezza artistica di Sclavi.

(lm)

Informazioni su asterischi

asterischi

Un commento

  1. Ragazzi volevo complimentarvi con voi per aver creato uno dei tanti siti più interessanti e attuali che ci siano in giro..Continuate a lavorare così! Un bacione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com