mercoledì , 13 dicembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Thomas Harris (11/04/1940)

«Scienza del Comportamento, la sezione dell’FBI che si occupa degli omicidi in serie, è al piano più basso della sede dell’Accademia a Quantico, ed è semisepolta nel terreno. Clarice Starling vi arrivò un po’ affannata dopo una veloce camminata da Hogan’s Alley, il poligono di tiro. Aveva qualche filo d’erba tra i capelli e macchie d’erba sulla giacca a vento dell’Accademia perché aveva dovuto buttarsi al suolo sotto il fuoco, in un’esercitazione di arresto al poligono. Nell’anticamera non c’era nessuno, e così si assestò rapidamente i capelli guardando la propria immagine riflessa nella porta di vetro. Sapeva di avere un aspetto accettabile anche senza farsi bella. Le mani avevano odore di polvere da sparo, ma non aveva avuto il tempo di lavarle… la convocazione del caposezione Crawford era urgente».

Incipit de Il silenzio degli innocenti (1989)

Manhunter – Frammenti di un omicidio (1986) di Michael Mann ispirato a I Delitti Della Terza Luna di Thomas Harris

Nota

Inutile nasconderlo: molti di voi sono arrivati a Thomas Harris dopo Il silenzio degli innocenti del 1991 per la regia di Jonathan Demme con Anthony Hopkins, alias Hannibal ‘the cannibal’ Lecter, e Jodie Foster nei panni di Clarice Starling. Un successo commerciale poi ripetuto con gli altri capitoli della saga. Eppure il primo tentativo sul grande schermo non andò affatto bene: correva il 1986 ed era un’onesta pellicola di Michael Mann con lo scozzese Brian Cox nei panni, udite bene, di un certo Hannibal Lecktor perché il regista aveva preteso la modifica del nome. Era la versione cinematografica de I Delitti della terza luna, oggi conosciuto per il remake Red Dragon (2002) di Brett Ratner. Su Harris verrebbe da dire: c’era dell’altro. In realtà no. Cinque romanzi in poco più di trent’anni e ben quattro dedicati al vecchio Hannibal. Il quinto, che poi sarebbe il primo in ordine di pubblicazione, risale al 1975, ed è Black Sunday, ambientato durante la strage degli atleti israeliani alle Olimpiadi di Monaco.

(rrb)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com