lunedì , 21 agosto 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Sandro Penna (12/06/1906)

 

 

«La mia poesia non sarà
un giuoco leggero
fatto con parole delicate
e malate
(sole chiaro di marzo
su foglie rabbrividenti
di platani di un verde troppo chiaro).
La mia poesia lancerà la sua forza
a perdersi nell’infinito
(giuochi di un atleta bello
nel vespero lungo d’estate).»

da Poesie giovanili

«Felice chi è diverso
essendo egli diverso.
Ma guai a chi è diverso
essendo egli comune. »

dagli Appunti
«Dacci la gioia di conoscer bene
le nostre gioie, con le nostre pene»

XIX, da Una strana gioia di vivere

«Con il cielo coperto e con l’aria monotona
grassa di assenti rumori lontani
nella mia età di mezzo (né giovane né vecchia)
nella stagione incerta, nell’ora più chiara
cosa venivo io a fare con voi sassi e barattoli vuoti?
L’amore era lontano o era in ogni cosa? »

XXV, da Una strana gioia di vivere

«Sempre fanciulli nelle mie poesie!

Ma io non so parlare d’altre cose.

Le altre cose son tutte noiose.

Io non posso cantarvi Opere Pie.»

Nota:

Annoverato da Pasolini tra i poeti  della “linea antinovecentesca” insieme a Bertolucci e a Caproni, Sandro Penna si distingue per l’uso di un lessico familiare e semplice, per componimenti in cui la parola è vera e diretta. Questo voluto scarto stilistico rispetto alla tradizione ermetica di carattere elitario, fa della sua poesia una freccia che colpisce il lettore senza intermediari. La vita di tutti i giorni, l’amore per i fanciulli, il malessere quotidiano trovano così espressione in versi dalle facili rime e dal ritmo ben studiato, in cui la forma impressionistica dipinge davanti ai nostri occhi dei bozzetti di vita palpitante, lontani dalle fittizie suggestioni colte del Novecento.

 

(rb)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com