mercoledì , 13 dicembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Samuele Bersani (01/10/1970)

 «Io sono un pescatore di asterischi
sotto un’onda a forma di parentesi rotonda che mi porta via
non si può partecipare
subito a un concorso di poesia
che idea
intitolarla Apnea,
vale un primo posto
in questo gioco di pensieri sporchi sopra a un letto
prima di abbracciarti mi connetto e penso insieme a te
i tuoi capelli neri a punta di inchiostro
si aggrovigliano ai miei
io polipo tu seppia non vuoi farti mangiare
però nella vita c’è sempre un “però” »

Da Il Pescatore d’Asterischi

«Libero com’ero stato ieri ho dei centimetri di cielo sotto ai piedi
adesso tiro la maniglia della porta e vado fuori
come Mastroianni anni fa, sono una nuvola, fra poco pioverà
e non c’è niente che mi sposta o vento che mi sposterà
Potrei ma non voglio fidarmi di te
io non ti conosco e in fondo non c’è
in quello che dici qualcosa che pensi
sei solo la copia di mille riassunti
Leggera leggera si bagna la fiamma
rimane la cera e non ci sei più, non ci sei più.»

Da Giudizi universali.

«Che vita!
Ah puoi dirlo sento sempre il peso
di un ricordo appeso al collo
Che vita!
Pietro Mennea e Sara Simeoni
son rivali alle elezioni…
Però sul ponte fra Messina e Reggio
gli operai a gettoni sono progettati dalla Sony
Alla mafia han dato in cambio un Tamagochi
e il monopolio nazionale
del settore videogiochi! »

Da Che vita!

«Oggi un albergo ad Alcatraz
domani un ostello a Guantanamo
le villette degli orrori in bed & breakfast
e su Erode un bel parco tematico
l’assasinio di John Kennedy
è un musical a broadway
si però poteva metterli
dei cuscini un po’ più morbidi
oggi un campeggio a Neanderthal
domani le terme a Chernobyl
Hiroshima a pagamento come Disneyland
con dei prezzi un po’ più ragionevoli »

Da Pesce d’Aprile

«Dentro al replay
con la testa girata un po’ in su
da fotografia
ci sei anche tu prima di andare via
“se rimango ancora qui
è come se morissi
e guardandomi allo specchio
ad un tratto sparissi”
Cadono le stelle e sono cieco
e dove cadono non so
cercherò, proverò, davvero
ad avere sempre su di me il profumo delle mani
riuscire a fare sogni tridimensionali
non chiedere mai niente al mondo
solo te
come una cosa che non c’è
cercando dappertutto anche in me
ti vedo »

Da Replay.

«Chiedi un autografo all’assassino
guarda il colpevole da vicino
e approfitta finché resta dov’é
toccagli la gamba fagli una domanda
cattiva, spietata

è la mia curiosità impregnata
di pioggia televisiva »

Cattiva, eseguita dal vivo al Concerto del Primo Maggio 2010

Nota:

Acclamato da critica e pubblico, Samuele Bersani ha raccolto significativi apprezzamenti anche da molti colleghi cantautori, tra cui Guccini e Lucio Dalla, il quale lo portò con sé in tour all’inizio degli anni ’90.

Tanti auguri per questi quarant’anni a chi, senza saperlo, ci ha dedicato una splendida canzone: Il Pescatore d’Asterischi.

(lm)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com