mercoledì , 23 agosto 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Percy Bysshe Shelley (04/08/1792)

«Cristo non è mai esistito… la caduta dell’uomo, l’intera struttura della superstizione che essa sostiene non può più ottenere il credito dei filosofi.»

Da una lettera a Ralph Wedgwood, citato in Poesia n. 193

«Il Vesuvio, dopo i ghiacciai, è la più impressionante esibizione delle energie della natura che ho mai visto. Non ha la incommensurabile grandezza, la irresistibile magnificenza né, sopra tutto, la radiante bellezza dei ghiacciai; ma possiede tutta la loro caratteristica forza, tremenda e irresistibile. [...] La lava, come il ghiaccio, striscia continuamente con un suono crepitante come quello del fuoco che si spegne.»

Da Lettere

« E alla terra che dorme, attraverso il mio labbro,
tu sia la tromba d’una profezia! Oh, Vento,
se viene l’Inverno, potrà la Primavera essere lontana? »

Da Ode al vento occidentale

Nota

« William Godwin, il primo filosofo anarchico, fu anche un innovatore in campo letterario e influenzò Percy Shelley, probabilmente il primo poeta anarchico.»

Michael Scrivener

Shelley è veramente troppo. Genero dell’anarchico Godwin, marito di Mary Wollstonecraft, autrice di Frankenstein e figlia di una delle prime femministe britanniche, e poi ancora amico di Keats e Byron. Ebbe una vita breve, avventurosa e dissoluta, divenendo l’eroe romantico per eccellenza. Fu un ateo convinto e militante, scrisse La necessità dell’ateismo, e antesignano, assieme alla moglie, del vegetarianismo (“l’uso del cibo animale sovverte la pace della società umana”, scriveva). Come dicevamo c’è talmente tanto della vita, e dentro la vita dell’intransigenza delle sue posizioni, che forse pare sfuggire la sua opera, invece grandiosa al pari dell’esistenza. Da La Maschera dell’anarchia, scritto in seguito al massacro di Peterloo di Manchester del 1819, che vide la cavalleria inglese impegnata nella repressione di una protesta popolare, fino a Prometeo liberato. Se ancora oggi mito e poesia di Shelley resistono, non possiamo fare altro che rispettare, e, finalmente, tacere.

(rrb)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com