giovedì , 14 dicembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Pablo Neruda (12/07/1904)

«Quando avvicino il cielo con le mani per svegliarmi
completamente
le sue umide zolle la sua rete confusa si scioglie

i tuoi baci si appiccicano come chiocciole alla mia schiena
gira l’anno dei calendari ed escono dal mondo i giorni
come foglie…..»

da Tentativo dell’uomo infinito

«Succede che mi stanco di essere uomo.
Succede che entro nelle sartorie e nei cinema
smorto, impenetrabile, come un cigno di feltro
che naviga in un’acqua di origine e di cenere.

(…)

Succede che mi stanco dei miei piedi e delle mie unghie
e dei miei capelli e della mia ombra.
Succede che mi stanco di essere uomo.

(..)

Non voglio più essere radice nelle tenebre,
barcollante, con brividi di sonno, proteso
all’ingiù, nelle fradice argille della terra,
assorbendo e pensando, mangiando tutti i giorni.

(…)

Io passeggio con calma, con occhi, con scarpe,
con furia, con oblio,
passo attraverso uffici e negozi ortopedici
e cortili con panni tesi a un filo metallico:
mutande, asciugamani e camicie che piangono
lente lacrime sporche.»

Da Walking Around, Residencia en la tierra 2

«Mi piaci silenziosa, perché sei come assente,
mi senti da lontano e la mia voce non ti tocca.
Pare che i tuoi occhi siano volati via
e pare che un bacio ti chiuda la bocca.

(…)

Mi piaci silenziosa e sei come distante.
E sembri lamentarti, turbante farfalla.
 E mi senti da lontano e la mia voce non ti arriva:
lascia che il tuo silenzio sia il mio silenzio stesso.

Lascia che il tuo silenzio sia anche il mio parlarti,
chiaro come una lampada, semplice come un anello.
Sei come la notte, silenziosa e stellata.
Il tuo silenzio è di stella, così lontano e semplice.

Mi piaci silenziosa perché sei come assente.
Distante e dolorosa come se fossi morta.
Una parola allora, un sorriso basta.
E sono felice, felice che non sia vero. »

Da Mi piaci silenziosa, Venti poemi d’amore e una canzone disperata

Nota:
Racchiudere in tre o quattro poesie la figura di Neftalí Ricardo Reyes Basoalto, come di tutti del resto, è alquanto riduttivo, e non darebbe giustizia alla grandezza e alla ricchezza dei suoi versi e dei suoi scritti tutti. Per cui solo spunti, affettivi, e uno sguardo vivo all’amore, all’impegno politico, alla sofferenza e alla difficoltà di essere uomo e non uno degli elementi delle sue tante tante odi.

(as)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com