mercoledì , 18 ottobre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Nicolas Boileau (01/11/1636)

«Qualsiasi soggetto si tratti, leggero o sublime,

che il buon senso si accordi sempre con le rime;

l’uno e l’altro invano sembrano  odiarsi;

la rima è una schiava e non deve che obbedire.

Se inizialmente ci si sforza di cercarla,

lo spirito si abitua facilmente a trovarla.

Al gioco della ragione si piega senza pena

E, lontano dall’imbarazzarla, la serve e l’arricchisce.

Ma se la trascurano, si ribella,

e per raggiungerla, il senso le corre dietro.

Amate quindi la ragione: che i vostri scritti

Si intingano solo di essa, del suo lustro e del suo pregio.

In molti, travolti da una foga insensata,

sempre lontano dal buon senso vanno a cercare i loro pensieri:

[…]

Evitiamo questi eccessi: lasciamo all’Italia

Di tutti questi falsi splendori l’eclatante follia.

Tutto deve tendere al buon senso: ma per giungere alla meta,

il cammino è difficile e faticoso da superare;

[…]

Prima di scrivere, dunque, imparate a pensare».

L’Art Poétique, Chant I

Traduzione a cura di Asterischi (mc)

Nota:

Nicolas Boileau, storiografo, scrittore e saggista, svolge un ruolo importante nelle corti parigine di fine seicento. Attivo al momento della querelle tra antichi  e moderni, si schiera sin da subito a favore della tradizione letteraria, attaccando persino la morale gesuita. Celebri gli scritti in cui descrive i principi fondamentali della poesia, culla della ragione ancora prima che della bellezza. Nonostante la sua asprezza critica, difende sempre Corneille, Molière e Racine, pur entrando in contrasto con le sue idee personali.

(mc)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com