giovedì , 14 dicembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno José Zorrilla (21/02/1817)

« Nel corso degli anni
da quando l’ho scritto
mentre io sono invecchiato
lui non è invecchiato, il mio Don Juan
E di tale fama godo grazie a lui
che si crede, a quel che sembra,
perché Don Juan non invecchia,
che io debba sempre essere il suo servo
(…)
Io non sono più quello che fui
e vedendo quanto poco sono,
lascio quelli che oggi sono più forti
passare avanti a me;
(…)
..che perdo l’essere del mio essere
e che mi sento morire.
Ma nessuno si accorge di me
per quanto io parli forte e gridi,
perché questo Don Juan maledetto
dovunque mi rende vano;
e nemmeno mi lascia vivere
nell’angolo del mio affogare,
né lascia passare un anno
senza far parlare di me.»

Da Don Juan; trad. a cura di Asterischi (as)

«Che il poeta, nella sua sua missione
sulla terra che abita
è una pianta maledetta
con frutti di benedizione.»

Da A la memoria desagraciada del joven literato D. Mariano José de Larra; trad. a cura di Asterischi (as)

«Tremenda cosa è, passando
sentire, tra il rauco vento,
che si spiega violento
da un nero capitello,
il suono triste e misurato
dell’orologio, che dà l’ora
nella campana sonora
che sta appesa su di lui!
quel misterioso cerchio,
di eternità emblema,
che sta come un anatema
appeso ad una parete,
volto di un essere invisibile
affacciato da una torre,
inciso nel gotico
avvolto nella densa rete,
sembra un angelo che aspetta
l’ora di rompere il nodo
che lega l’universo, e conta muto
le ore che passano.
E avvisa il mondo addormentato
con la pungente campana,
le ore che verranno domani
di meno al risveglio.
Sembra l’occhio del tempo,
la cui vivente pupilla
medita e segna tranquilla
il passo verso l’eternità ;»

Da El reloj, traduzione a cura di Asterischi (as)

«Vivere è bello! Sulla rocca gigante

Si guarda il mondo disteso ai nostri piedi

La fronte altera delle nubi tocca…

Tutto è stato creato dall’uomo.

Vivere è bello! Che l’uomo distratto

Dorme ai bordi della vita

E di pazzia e sogni ubriaco

In un festino dimentica il futuro

.

Vivere è bello!! Viviamo e cantiamo:

Il tempo tra le sue pieghe che rodono

Deve portare il bene di cui non godiamo

E deve spegnere piaceri e dolori.

Cantiamo, dimentichi di noi,

Finché il suono della fatale campana

Suoni a morte. Cantiamo distratti

Che il sole di ieri non illuminerà domani.»

Da Indecision

Nota:
Padre del  Don Giovanni spagnolo, José Zorrilla y Moral salva il suo personaggio dalla dannazione e diventa, grazie a questa innovazione, autore di grande fama. Come egli stesso afferma tra il lamentoso e il faceto, il suo Don Juan ha eclissato la sua figura di uomo e le sue altre opere per imporsi paradossalmente alla stregua di padrone.

(as)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com