mercoledì , 18 ottobre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Jesús Franco (12/05/1930)

«A me è sempre piaciuto il cinema fin da piccolo. Ricordo che a sette-otto anni scappavo da casa con mio fratello per andare al cinema. Mio fratello maggiore studiava il pianoforte ed anche io, spinto dalla curiosità per questo strumento, ho iniziato a strimpellare per gioco. Col tempo abbiamo iniziato a comporre insieme degli arrangiamenti al piano fino a quando sono stato costretto a studiare seriamente la musica. Le due passioni più importanti della mia vita sono nate quindi nello stesso momento.                                                                                                                                                  Tuttavia, visto che ero appassionato di jazz e esibendomi in una piccola orchestra, mi sono reso conto che non avrei potuto fare il musicista per tutta la vita. Secondo me la vita di un musicista non è altro che suonare di notte e dormire di giorno. Non mi sarei sentito completo.
Ecco perché ho finito col fare cinema. Perché dedicarsi al cinema vuol dire realizzare tante cose: scrivere, pensare, montare, comporre la colonna sonora…

In effetti poi, come mi rimproverava mio fratello, studiare musica era una cosa seria. Non mi ci vedevo ad esercitarmi e studiare per una vita intera. Mi sono diplomato in armonia ma mai in composizione. Preferivo scappare ed andare a vedere un bel film. Nel 1952/53 ho iniziato ad occuparmi unicamente di cinema.»

Intervista di Paolo Spagnuolo pubblicata su www.splattercontainer.com

Qualche cameo di Franco nei suoi film

Documentario su Jess Franco realizzato da una tv spagnola

Estratto da Las Vampiras di Jess Franco

Nota:

Jesús Franco Manera, meglio conosciuto tra gli appassionati come Jess, è un regista spagnolo. Una carriera lunga che ha prodotto svariati film, al punto da farne probabilmente il regista col maggior numero di DVD in circolazione. La storia intellettuale dello spagnolo, figlio di un colonnello fedele seguace di Francisco Franco, è strettamente legata a quella della Spagna, che ha potuto godere pienamente delle opere di Jess solo dopo la svolta democratica seguita alla morte del generalissimo. La carriera dello spagnolo è troppo complessa per poter essere riassunta in breve e attraversa trasversalmente i generi cinematografici passando dall’horror al trash, fino all’erotico, al pop e al cannibal movie. Su tutto resta un grandissimo regista dal profilo internazionale (ha iniziato la carriera collaborando con Orson Welles) con un marchio identificativo riconoscibilissimo: le celebri zoomate alla Franco.

(rrb)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com