martedì , 12 dicembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Javier Marías (20/09/1951)

«Niente mi annoierebbe e mi dissuaderebbe quanto il sapere in anticipo, quando comincio un romanzo, ciò che questo sarà: quali personaggi lo popoleranno, quando e come appariranno o scompariranno, che cosa ne sarà delle loro vite o del frammento delle loro vite che racconterò. Tutto questo accade mentre il romanzo viene scritto, appartiene al regno dell’invenzione nel senso etimologico di scoperta, ritrovamento; e vi sono anche momenti in cui ci si ferma e si vedono aprirsi due possibilità di prosecuzione, totalmente opposte. Quando il libro è concluso [...], sembra impossibile che avrebbe potuto essere diverso da come è».

da L’uomo sentimentale

«Nessuno pensa mai che potrebbe ritrovarsi con una morta tra le braccia e non rivedere mai più il viso di cui ricorda il nome. Nessuno pensa mai che qualcuno possa morire nel momento più inopportuno anche se questo capita di continuo, e crediamo che nessuno se non chi sia previsto dovrà morire accanto a noi. Molte volte si nascondono i fatti o le circostanze: i vivi e quello che muore — se ha il tempo di accorgersene — spesso provano vergogna per la forma della morte possibile e per le sue apparenze, e anche per la causa. Una indigestione di frutti di mare, una sigaretta accesa quando si sta per prendere sonno che dà fuoco alle lenzuola, o anche peggio, alla lana di una coperta».

incipit di Domani nella battaglia pensa a me

«Quando morirai io ti piangerò veramente. Mi avvicinerò al tuo viso trasfigurato per baciarti con disperazione le labbra in un ultimo sforzo, pieno di presunzione e di fede, per restituirti al mondo che ti avrà relegato. Sentirò ferita la mia stessa vita, e considererò la mia storia divisa in due da questo tuo momento irreversibile. Chiuderò i tuoi occhi restii e sorpresi con mano amica, e veglierò il tuo cadavere pallido e mutante per tutta la notte e per tutta l’inutile aurora che non ti avrà conosciuto. (…) Io vedrò anticipata nella tua morte la mia, vedrò il mio ritratto e allora, riconoscendomi nelle tue fattezze rigide, smetterei di credere all’autenticità della tua morte dando questa corpo e verosimiglianza alla mia. In realtà nessuno è capace di immaginare la propria morte».

da L’ uomo sentimentale

«Ogni persona ha dentro di se le proprie potenzialità, ed è solo questione di tempo e di circostanze perché vengano alla luce. C’è la possibilità di non venir messi alla prova, cosa che ci permette di pensare che noi non faremmo mai la spia, non uccideremmo ,non tradiremmo . Dunque “Il tuo volto domani”: nessuno conosce bene il proprio viso oggi, né tanto meno quello dell’indomani.

Questa è un epoca di considerevole decadenza intellettuale. La Spagna del nonsenso. Vi è un enorme travisamento di ciò che ha realmente importanza. Vi è una sorta di onda del cosiddetto political correct che credo sia una delle piaghe del nostro tempo. Quando si arriva ad estremi decisamente ridicoli, come ad esempio cercare di governare il modo di parlare della gente, come si esprime, il passo successivo sarà governare il modo in cui la gente pensa».

Dall’intervista di Cristina Castillon, 2007Traduzione a cura di asterischi.it (cv)

Note:

I romanzi di Javier Marías, scrittore e traduttore spagnolo, riflettono tutte le possibilità della vita reale. Come dice lo stesso autore, la realtà è molto più interessante rispetto alla finzione, perché ammette tutto il possibile che nella finzione verrebbe considerato impossibile. E forse è proprio questa la chiave del suo continuo successo: le sue storie catturano l’attenzione del lettore perché esprimono emozioni e raccontano avventure che prima o poi ci si trova ad affrontare. Il tutto senza scadere mai nella banalità. Inoltre Marías è un uomo profondamente interessato ad una storia ben più ampia, imprecisa e sempre in movimento che è quella della sua terra, di una Spagna colma di eccessi, contraddizioni e potenzialità dalle quali trae continuamente spunto .

(cv)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com