lunedì , 23 ottobre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Gianrico Carofiglio (30/05/1961)

 

 « Credo ci siano diverse ragioni per la quasi totale assenza di legal thriller nella narrativa italiana. La prima e la più ovvia è che la forma “giallo legale” è legata ad un particolare tipo di processo, il cosiddetto rito accusatorio. E’ il tipo di processo, per intenderci, in cui avvocato e pubblico ministero interrogano e controinterrogano i testimoni. Si tratta di un contesto che si presta molto a situazioni drammatiche, ai colpi di scena, al romanzo, insomma. Il processo accusatorio negli Stati Uniti esiste da secoli, da noi solo dal 1989.»

Da un’intervista rilasciata in occasione della pubblicazione di Testimone inconsapevole.

«Manipolare le carte, manipolare gli oggetti, sono cose che vanno molto al di là del semplice gesto di destrezza. La vera abilità del prestigiatore consiste nella capacità di influenzare le menti. E fare un gioco di prestigio riuscito significa creare una realtà. Una realtà alternativa dove sei tu a stabilire le regole. La vera differenza non è fra manipolare e non manipolare. La differenza è fra manipolare consapevolmente e manipolare inconsapevolmente»

Da Il passato è una terra straniera

«Mentre passava la Storia non eravamo davvero qui. Né altrove.»

Da Né qui né altrove. Una notte a Bari.

Nota:

Gianfranco Carofiglio ha il merito di aver dato nuova vita al romanzo giallo italiano, introducendo nel panorama letterario poliziesco il legal thriller, legando la sua carriera professionale di magistrato a quella artistica e letteraria di scrittore capace e innovativo.

(lm)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com