venerdì , 18 agosto 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Gerard Manley Hopkins (28/07/1844)

 

«Sia gloria a Dio per le cose variopinte -

per il cieli pezzati come vacca macchiata;

per i nei di rosa che picchiettano la trota nuotatrice;

per le castagne crollate dai rami su rossi tizzoni;

            per l’ale del fringuello;

pel paesaggio ordito e frammentato – stazzo, maggese,

            ad arativo;

e per tutti i mestieri, e lor ferri e strumenti.

Tutte le cose, le contrrie, le primordiali, le superflue

            e strane;

tutto che è mutevole, screziato (chi sa come?)

col veloce, il lento; dolce, acido; fulgido, opaco;

Quegli le procrea la cui bellezza è oltre mutamento.

            Lodate Lui.»

Bellezza cangiante

 

«Guardate alle stelle! Guardate, guardate alto ai cieli!

Guardate al popolo di fuoco assiso nell’etere!

I borghi rilucenti, le tonde cittadelle di lassù!

Giù in neri boschi le cave di diamanti! Gli occhi degli

            elfi!

I grigi prati freddi dove oro, oro vivo giace!

Albero bianco battuto dal vento! Albi aerei pioppi

            messi ad avvampare!

 

Come nivee scaglie colombe mandate ad aleggiar

            lontano da uno spauracchio di cascina!

 

Oh! tutto è bene un acquisto, tutto è un premio.

Comprate dunque! – Offrite! – Che cosa? Preghiera,

            pazienza, elemosina, voti.

Guardate, guardate: una fiorita di maggio come sui

            rami d’un frutteto!

 

Gurardate! Uno sboccio di marzo su salici panati

            al giallo!

 

Questi sono veramente i granai; i covoni

son dentro. Questo recinto ingemmato alberga lo sposo

            Cristo,

Cristo e sua madre e tutti i suoi santi.»

La notte stellata

 

Traduzioni di Beppe Fenoglio

Nota:
«Una sera dello scorso inverno, dinnanzi a una ristretta cerchia di persone, al Circolo Sociale di Alba, vennero lette alcune poesie dell’inglese Hopkins, trafotte da Fenoglio. Vi confesso che poche volte nella mia breve esistenza fui così preso dal fascino del bello.»
Non compresa dai suoi contemporanei vittoriani, l’opera di Hopkins fu rivalutata da Pound e Eliot, che ne apprezzarono il carattere innovativo e l’originalità tematica. In Italia uno fu apprezzata soprattutto da Beppe Fenoglio, che ebbe occasione di tradurre alcune poesie e di proporne una lettura al Circolo Sociale di Alba.

(lm)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com