giovedì , 14 dicembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Francesco Hayez (10/02/1791)

 

 

Profano

 

 

Il bagno delle ninfe

Il nudo

 

Nudo con libro

Il ritratto

 

La ciociara

Romanticismo storico

 

Rinaldo e Armida

 

Nota:

Pittore a tutto tondo, Francesco Hayez è uno degli esemplari più noti del romanticismo italiano. Patriottismo e storia sono le componenti più assidue nei suoi dipinti che fanno di lui un bravo promulgatore della politica italiana. Eppure, il romanticismo d’oltralpe, onirico e sensuale, sembra concretizzarsi nei nudi e nei ritratti, ancora intatti e poco artificiosi, che costituiscono la produzione artistica migliore e più numerosa dello stesso artista. La sua fama di ritrattista gli concede l’onore di ritrarre celebri personaggi italiani del tempo, come Alessandro Manzoni e Camillo Benso.

(mc)

Informazioni su asterischi

asterischi

6 commenti

  1. lm

    ma non c’è “il bacio”!

  2. Per fortuna XD

  3. Volevo far conoscere questo artista per le sue opere sconosciute e belle quanto “Il bacio”…

  4. Voglio muovere una critica amichevole a questo articolo, e alla Manuela che ha commentato un utente che si lamentava del fatto che non fosse stato inserito “il bacio”.
    Sarò breve: la particolarità e originalità del sito sta anche nel fatto di elencare per ogni autore le sue opere meno conosciute. Questo va benissimo, ma secondo me devono NECESSARIAMENTE essere elencate anche le opere più conosciute e ovvie (anche se descritte in solo due righe), per completezza di informazione innanzitutto, ma anche per il semplice fatto che non tutti gli utenti (me compreso) conoscono tutti gli autori che vengono inseriti in questo sito, e di conseguenza ignorano anhce le loro opere più famose. E’ come se inserite “Buon compleanno Michelangelo Buonarroti”, ma non menzionate gli affreschi della Cappella Sistina o la Pietà. Sono opere conosciutissime ai più, ma c’è anche chi ignora chi sia l’effettivo autore di queste bellezze, o addirittura chi non ha mai sentito parlare delle suddette opere.
    Con Agata l’altro giorno abbiamo fatto scherzosamente una prova, e dopo aver chiesto a 2 ragazzi (che seguono il sito e che hanno un adeguato livello di conoscenza e cultura, Agata può confermare) chi fosse Hayez e quale fosse il suo dipinto più famoso, nessuno dei due ha risposto correttamente.
    Per finire, affermare “per fortuna” al fatto che “Il bacio” non è stato nemmeno menzionato nella nota di Hayez, è a mio giudizio sconcertante (se vogliamo dare un giudizio artistico, a meno che non vogliamo vederci dentro delle connotazioni prettamente politiche). “Il Bacio” è la migliore opera di Hayez, la massima espressione pittorica del romanticismo e risorgimento italiano, con al suo interno connotati storico-politici e riferimenti popolari, oltre al magnifico gioco di luci-ombre e delle posizioni dei corpi che rendono dinamica (sembra che i due amanti stiano per staccarsi, dopo il bacio fugace, con lui che sale le scale) la staticità del dipinto.

  5. Lungi dal voler sconcertare chicchesia, il mio “menomale” era un semplice (e forse troppo implicito) modo per esprimere il fatto che il dipinto in questione non mi piace e dunque non ne sentivo la mancanza, a differenza di altri.

    Infine, non credo che nella stesura degli articoli esista qualche obbligo che gli autori siano NECESSARIAMENTE a osservare, perchè ognuno apporta la propria visione personale e soggettiva. Essendo poi un sito come questo una risorsa assolutamente aperta, ogni lettore può – ed è anzi invitato a – contribuire nella maniera che ritiene più opportuna per offrire una panoramica più ampia, ricca e sfaccetatta dell’autore trattato.

  6. Ci mancherebbe altro, ogni autore può apportare la propria visione personale e soggettiva, ma questo non va in conflitto con la completezza dell’informazione, che a mio parere deve essere necessariamente esposta.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com