domenica , 24 settembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Fernanda Pivano (18/07/1917)

 

 

«I giovani di oggi hanno bisogno di un blue print, che qualcuno dica loro cosa fare, perché oggi le situazioni politiche sono così drammatiche, le situazioni sociali sono così perverse che non sanno che cosa pensare, che cosa cosa fare».

Dall’intervista rilasciata nel 1997 in occasione dell’ottantesimo compleanno, trasmessa da Radio Tre il 19 agosto 2009

«Si dice che Fabrizio sia il Dylan italiano, perché non dire che Dylan è il Fabrizio americano?»

Citata in Corriere della sera, 19 ottobre 2008

«Era superproibito quel libro in italia. Parlava della pace, contro la guerra, contro il capitalismo, contro in generale tutta la carica del convenzionalismo. Era tutto quello che il governo non ci permetteva di pensare [...], e mi hanno messo in prigione e sono molto contenta di averlo fatto.»

Parlando della traduzione dell’Antologia di Spoon River dalla trasmissione La storia siamo noi, Raitre, 25 febbraio 2008 

Nota

Fernanda Pivano ha ricoperto un ruolo fondamentale nel panorama culturale italiano. Laureata prima in Lettere e poi in Filosofia come allieva di Nicola Abbagnano, inizia la sua carriera letteraria a partire dal ’43 con la sua prima traduzione, Antologia di Spoon River di Edgar Lee Master sotto la guida di Cesare Pavese, per regalarci poi la traduzione di Addio alle armi di Ernest Hemingway che le costò l’arresto. Il merito più grande che le si riconosce è quello di avere portato in Italia la letteratura americana della beat generation di cui conobbe personalmente i maggiori esponenti, da Kerouac a Bukoswki, da Allen Ginsberg a F. Scott Fitzgerald ma anche  di avere scoperti diversi talenti emergenti. Oltre che come traduttrice la Pivano è ricordata anche come capace critico musicale della musica leggera italiana e americana.

(cv)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com