martedì , 26 settembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Fabiano Luigi Caruana (30/07/1992)

« … negli scacchi si cela una bellezza che non si può trovare in nessun altro gioco. E per scoprirla vale almeno la pena di provare».

«[Ho scoperto questa passione quando] avevo cinque anni, e dopo la scuola c’era un programma con vari corsi. Ho scelto gli scacchi e ho fatto bene: mi sono sentito subito portato. Mi è piaciuto fin da subito l’aspetto competitivo del gioco, la lotta spietata che nasce tra i due giocatori. Non a caso, uno dei film che più mi piace è Fight club».

«… Una volta Kasparov mi ha detto […] che assomigliavo a Karpov. Ma visti i cattivi rapporti tra loro due, non sono certo che fosse un complimento…»

«[…mi sento legato all’Italia]…prima di tutto perché è la terra dei miei genitori. Poi perché mi sta dando l’opportunità di diventare un grande giocatore. Sono molto felice di rappresentare questo Paese e spero di dare un contributo a innalzare ancora di più il livello del gioco, che è già eccellente, e di fare da esempio per tanti ragazzi che si avvicinano alla scacchiera».

da un’ intervista di Anania Casale per il settimanale Visto

«A un certo punto la mia posizione era assolutamente senza speranza. Ho potuto vedere molte posizioni in cui il mio avversario [il cubano Lazaro Bruzon, ndr] poteva finire la partita in suo favore. Ma Lazaro, con mia sorpresa, non ha sfruttato le sue chance … Complessivamente, sono stato molto fortunato oggi. »

«Sono nato negli Stati Uniti. Ma ad un certo punto mi è sembrato evidente che per un giocatore di scacchi professionista è meglio e più conveniente vivere in Europa. Qui ci sono tutti i tornei più forti ed importanti. Tutto è molto vicino, non si deve perdere tempo nei viaggi e nell’ambientamento. »

«Il mio primo allenatore – l’americano Bruce Pandolfini è più famoso grazie ai suoi libri di scacchi. A un certo punto ero arrivato al livello in cui ho dovuto chiedere l’aiuto di professionisti più noti. A New York Miron Sher ha lavorato con me, in Spagna – Boris Zlotnik, in Ungheria – Alexander Chernin. Con quest’ultimo sto ancora lavorando. »

«Sto progettando di andare quanto più in alto possibile. Penso che posso andare lontano. Può sembrare immodesto, ma credo che potrei diventare un giocatore migliore. Ma questo è solo questione di tempo. »

Da un’intervista riportata su Blog scacchi Regina Cattolica

Una partita del giovane Caruana, trascritta in notazione algebrica italiana.

Fabiano Caruana – Aleksander Wojtkiewicz (New York, 2002)

Difesa Siciliana – 1. e4 c5 2. Cf3 g6 3. d4 Ag7 4. Ae3 Cf6 5. Cc3 cxd4 6. Axd4 Cc6 7. Ab5 Cxd4 8.D xd4 O-O 9. e5 Ce8 10. O-O-O d6 11. Dd2 Ag4 12. Axe8 Txe8 13. exd6 exd6 14. Dxd6 Axc3 15. Dxd8 Axb2+ 16. Rxb2 Taxd8 17. Txd8 Txd8 18. Ce5 Af5 19. g4 Ae6 20. Te1 Td2 21. Cd3 Axg4 22. h3 Af3 23. Te3 Ac6 24. Rc1 Txd3 25. Txd3 Rg7 26. Rd2 Rf6 27. Re3 Rg5 28. Rd4 Rh4 29. Tg3 f5 30. Re5 Ae4 31. c4 g5 32. Tb3 Ag2 33. Rxf5 h6 34. Rg6 h5 35. Rh6 g4 36. hxg4 hxg4 37. Rg6 Af3 38. Rf5 Rh3 39. Rf4 Rg2 40. Tb2 a6 41. c5 Rh2 42. a4 Rg2 43. a5 Rh2 44. Tb3 Rg2 45. Txf3 (1–0)

Note

Fabiano Luigi Caruana è uno scacchista con doppia nazionalità, italiana e statunitense. Conseguì il titolo di Grande Maestro il 15 luglio 2007, all’età di 14 anni, 11 mesi, 20 giorni ed è stato il più giovane GM nella storia di entrambi i Paesi, Italia e Stati Uniti, dimostrandosi più precoce di mostri sacri come Fischer, Karpov e Kasparov. All’età di 10 anni e 61 giorni sconfisse in un torneo ufficiale un grande maestro, anche questo un record di precocità. È stato il primo italiano a superare la soglia dei 2700 punti Elo e attualmente può considerarsi, grazie al suo punteggio, tra i primi trenta scacchisti al mondo. Ha vinto diverse volte il campionato assoluto italiano oltre che importanti tornei individuali e a squadre in svariate parti del mondo.

(rr)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com