venerdì , 15 dicembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Erwin Schrödinger (12/08/1887)

 

«  [La meccanica quantistica] ..non mi piace, e mi spiace di averci avuto a che fare. »

Il gatto di Schrödinger

«Si possono anche costruire casi del tutto burleschi. Si rinchiuda un gatto in una scatola d’acciaio insieme con la seguente macchina infernale […]: in un contatore Geiger si trova una minuscola porzione di sostanza radioattiva, così poca che nel corso di un’ora forse uno dei suoi atomi si disintegra, ma anche in modo parimenti verosimile nessuno; se ciò succede, allora il contatore lo segnala e aziona un relais di un martelletto che rompe una fiala con del cianuro.»

«Dopo avere lasciato indisturbato questo intero sistema per un’ora, si direbbe che il gatto è ancora vivo se nel frattempo nessun atomo si fosse disintegrato. La prima disintegrazione atomica lo avrebbe avvelenato. La funzione ? dell’intero sistema porta ad affermare che in essa il gatto vivo e il gatto morto non sono stati puri, ma miscelati con uguale peso. »

 «… la parte più importante di una cellula vivente – il cromosoma – può essere considerato un cristallo aperiodico. In fisica ci si è occupati finora solo di cristalli periodici. Per la umile mente di un fisico questi sono oggetti molto interessanti e complicati; costituiscono una delle più affascinanti e complesse strutture materiali con cui la natura si manifesta. Tuttavia, paragonati ad un cristallo aperiodico sono piuttosto semplici e noiosi. »

 

«Un organismo ha la stupefacente dote di concentrare un “flusso d’ordine” su se stesso e di evitare in tal modo di cadere in un caos atomico. »

Da “What is life?”  – Cambridge University Press 1944 (trad. a cura di Asterischi)

Nota

Erwin Rudolf Josef Alexander Schrödinger è stato un fisico e matematico austriaco. Famoso per il suo contributo alla meccanica quantistica, vinse il Premio Nobel nel 1933 grazie alla sua Equazione. Propose l’esperimento mentale del Gatto di Schrödinger, ed ebbe da sempre un interesse per i Ved?nta. Insegnò in alcune tra le più prestigiose università europee ed americane ed elaborò numerose pubblicazioni, non solo di argomenti strettamente matematici o fisici. Si pensa che il suo “What is Life?” ispirò Watson nella ricerca del gene che portò alla scoperta della struttura del DNA.

(rr)

Informazioni su asterischi

asterischi

2 commenti

  1. complimenti, bello spazio!

  2. asterischi

    Grazie. :)

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com