martedì , 26 settembre 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Elio (30/07/1961)

 

«Dopo anni in cui si era chiusa in se stessa perdendo contatto con il pubblico, la musica contemporanea sta ponendosi di nuovo il problema dell’ascolto, di trovare un incontro con il pubblico. E la gente risponde. L’interesse, soprattutto tra i giovani, sta crescendo. Grazie anche a una radio che, musicalmente parlando, sta portando a una lenta, inesorabile, disperazione.»

Da un’intervista del 2005 pubblicata sul Corriere della Sera

 

«Lui : Eravamo fidanzati, poi, tu mi hai lasciato, senza addurre motivazioni plausibili…

Lei: Non è vero, tu non capisci l’universo femminile, la mia spiccata sensibilità, si contrappone al tuo gretto materialismo maschilista…

…ciò Nonostante…

Lui: Cara ti amo.
Lei: Mi sento confusa.
Lui: Cara ti amo!
Lei: Devo stare un po’ da sola.
Lui: Cara ti amo!
Lei: Esco appena da una storia di tre anni con un tipo.
Lui: Cara ti amo!
Lei: Non mi voglio sentire legata.
Lui: Cara ti amooooo! »

Da Cara ti amo

«Nel boschetto della mia fantasia

c’è un fottio di animaletti un

po’ matti inventati da me,

che mi fanno ridere quando sono triste,

mi fanno ridere quando sono felice,

mi fanno ridere quando sono medio;

in pratica mi fanno ridere sempre,

quel fottio di animaletti

inventati da me. »

da Il vitello coi piedi di balsa


Parodia di Luca era gay di Povia.

Nota:

In un’epoca confusa e in crisi quale è la nostra, a volte l’unico modo per capire la realtà e riflettere un po’, è ridere dei problemi che ci affliggono. Il rock demenziale di Elio e le storie tese si adatta perfettamente a questa esigenza, facendoci sorridere dei nostri vizi, delle nostre abitudini, delle nostre debolezze.

(lm)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com