sabato , 19 agosto 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Daniele Luchetti (25/07/1960)

 

«Sembra che uno debba sempre raccontare quel periodo un po’ impaludato, il Fascismo e quegli anni lì col desiderio di legittimare il partito di cui fa parte o il partito per cui vota. Io ho cercato di raccontare un percorso emotivo che appartiene a tutti, quello di un’Italia in cui si è portati a essere spaccati in due, fascisti e comunisti, destra e sinistra, ma anche nord e sud, anche livornesi e pisani, Roma e Lazio. Questa spaccatura nel film passa dentro la famiglia e quella famiglia è un microcosmo nel quale è più facile vedere tutto un Paese.»

Da un’intervista rilasciata in occasione dell’uscita nelle sale di Mio fratello è figlio unico.

«Ogni volta che un film racconta quello che succede nel nostro Paese, subito i politici ci accusano di “lavare i panni sporchi in piazza”. In realtà l’artista che vive in democrazia ha la libertà di raccontare quello che vuole. Sono fiero di tutti gli artisti liberi»

Da un’intervista riguardante la polemica suscitata dalle dichiarazione dell’onorevole Bondi su Draquila di Sabina Guzzanti.


da un’intervista a Repubblica Radio Tv

Nota:

La maestria di Daniele Luchetti consiste probabilmente nella capacità di vedere e far risaltare, all’interno di un dato contesto storico, sociale, istituzionale, la forza dirompente della quotidianità, dei piccoli problemi personali, domestici, familiari, che spesso si rivelano più determinanti di ogni altra cosa nella psicologia dei personaggi dei suoi film.

(lm)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com