venerdì , 18 agosto 2017
Le news di Asterischi

Buon Compleanno Benjamin Franklin (17/01/1706)

 

«Non ci sono mai state una buona guerra e una cattiva pace.»

da una lettera a Quincy, 11 settembre 1772

«Negli affari di questo mondo gli uomini si salvano non per la fede, ma per la diffidenza.»

da La maniera di farsi ricco

«Beniamino Franklin era una di quelle persone che chiamiamo filosofi.
Fin dalla giovane età prostituì il suo talento per inventare massime e aforismi destinati ad affliggere i giovani di tutte le generazioni future.
»

Mark Twain

«La birra è la prova che Dio esiste e che ci vuole felici.»

«Un uomo che investe in sapienza nessuno potrà portargliela via. Un investimento in conoscenza paga sempre il massimo interesse.» 

«Nelle Colonie, emettiamo la nostra moneta cartacea. Si chiama “Cartamoneta provvisoria coloniale”. La emettiamo nelle giuste proporzioni per produrre merci e farle passare facilmente dai produttori ai consumatori. In questo modo, creando noi stessi il nostro denaro cartaceo, ne controlliamo il potere d’acquisto e non abbiamo interessi da pagare a nessuno.
Vedete, un Governo legittimo può sia spendere che prestare denaro in circolazione, mentre le banche possono soltanto prestare cifre considerevoli attraverso i loro biglietti di banca promissori, per cui questi biglietti non si possono né dare né spendere se non per una piccola frazione di quelli che servirebbero alla gente. Di conseguenza, quando i vostri banchieri in Inghilterra mettono denaro in circolazione, c’è sempre un debito fondamentale da restituire e un’usura da pagare. Il risultato è che c’è sempre troppo poco credito in circolazione per dare ai lavoratori una piena occupazione. Non si hanno affatto troppi lavoratori, ma piuttosto pochi soldi in circolazione, e quelli che circolano portano con sé un peso senza fine di un debito impagabile e usura.
»

a proposito di una Banca Nazionale d’America

«Le sue massime erano piene d’animosità verso i giovani. Ancor oggi, un ragazzo non può obbedire a uno dei suoi istinti naturali senza imbattersi in uno di quegli imperituri aforismi.»

Mark Twain

«Dov’è la libertà, lì è il mio paese.»

 Note:

Noto principalmente quale Padre Fondatore degli Stati Uniti d’America e primadonna della Rivoluzione Americana, Benjamin Franklin è in realtà molto più che un politico o un diplomatico. Vero e proprio Leonardo da Vinci d’oltremare Franklin fu scienziato, giornalista, pubblicista e persino inventore. È difatti presente nell’immaginario collettivo l’episodio che portò all’invenzione del parafulmine.

Benjamin Franklin fu un intellettuale a tutto tondo, che inventando le lenti bifocali, fondando la prima compagnia di pompieri volontari e contribuendo alla redazione della dichiarazione di indipendenza americana, ha lasciato il suo segno nel pensiero economico-politico, letterario e scientifico del suo paese, di certo determinando una buona parte di ciò che sarebbero stati in futuro gli americani.

Contraddistinto da un pragmatismo di marca puritana, Benjamin è l’emblema del matrimonio tra spirito illuminista e self-made man, figli del quale sono i valori tutti a stelle e strisce di libertà, razionalità, tolleranza e democrazia. Il titolo di “Primo Americano” e la corposa eredità di aforismi densi di concretezza lo rendono antesignano dell’americanità.

(ct)

Informazioni su asterischi

asterischi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com